CAPUTO: HO SOLO RISPOSTO A FARNETICAZIONI

CAPUTO: HO SOLO RISPOSTO A FARNETICAZIONI A GRAZIANO, CI VEDREMO ALLE COMUNALI FUORI DALL’ASP LE CLIENTELE DICHIARAZIONE DI GIUSEPPE CAPUTO CONSIGLIERE REGIONALE DELLA CALABRIA ROSSANO (CS), Giovedì 15 Aprile 2010 – Mi occupavo, mi occupo e mi occuperò di ben altro. L’ex assessore GRAZIANO non rientra, in nessun modo, nei miei pensieri. Il replicante, ancora una volta, ignora un dato di tutta evidenza: non ho preso alcuna iniziativa sulla stampa. Mi sono limitato a rispondere, come ritenevo opportuno, a dichiarazioni ed affermazioni infondate che mi chiamavano in causa, con allusioni come al solito insinuanti ed offensive. Del resto, tutti hanno letto le autentiche farneticazioni alle quali ho replicato. Detto ciò, e aggiungendo che non ho più alcuna intenzione di ritornare sull’argomento, ritengo doverose soltanto alcune ultime brevi precisazioni: Dispiacerà a GRAZIANO per gli effetti che produrrà, ma ho intenzione di continuare ad “urlare”, fino a che la “male piante” della politica non saranno messe in condizione di non nuocere alla collettività. Così come è stato ribadito ieri dal Presidente SCOPELLITI, all’atto dell’insediamento, compito del novo governo regionale sarà quello di ripristinare le regole e la legalità a tutti i livelli. Fuori dalle Asp le clientele. Ritorno immediato della meritocrazia e della professionalità. Revoca di tutti gli atti frutto di clientele elettorali, così come accaduto a Rossano e non solo. Il diritto alla salute è sancito dalla Costituzione e non può essere oggetto dell’arbitrio di chi, occupando un ruolo pubblico, riteneva fino a ieri di essere il padrone della sanità rossanese, per cui bisognava votare determinati soggetti che senza clientele rappresentavano e rappresentano il Nulla. I consensi che ho ricevuto in tutta la provincia, e soprattutto a Rossano ed a Corigliano, sono frutto di stima, affetto e simpatia. Si metta l’anima in pace GRAZIANO. La partita è chiusa. Ci vedremo alla prossima, quella comunale, per riportare Rossano al centro destra, nel solco della civiltà, delle garanzie per tutti, del buon governo al servizio dei cittadini, di tutti i cittadini, soggetti dell’azione politica e non clienti.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta