Una gigantesca frana blocca la strada comunale Scala Coeli –

Oltre alla discarica, il sindaco di Scala Coeli, Mario Salvato, deve fare i conti, per l’ennesima volta, con il disastro della strada comunale Scala Coeli – San Morello, quella, per intenderci, che collega l’entroterra con la statale 106. Dalle 10 di questa mattina, mentre era in corso una pioggia battente, una gigantesca frana, proprio a qualche metro dall’innesto con la Sp 260 (la ex 108 ter) ad un paio di chilometri dal centro abitato, ostruisce l’intera carreggiata e, a parere dell’ufficio tecnico comunale, i tempi per lo sgombero saranno decisamente lunghi, perché la collinetta d’argilla a monte della strada continua inesorabilmente a scendere. Ovviamente i disagi sono, come al solito, terribili: per raggiungere la costa e qualsiasi altra destinazione bisogna fare un lunghissimo giro, risalire fino a Mandatoriccio e ridiscendere dalla provinciale 205. La percorrenza è quasi quadruplicata: i chilometri da 16 diventano 44. Studenti e lavoratori pendolari e anziani bisognosi di cure sono le persone più colpite da questo autentico dramma che non era scritto nelle stelle ma nell’attenzione, che è latitante, delle istituzioni. Gli abitanti di Scala Coeli si preparano dunque ad un altro mortificante periodo di “detenzione” come se dovessero espiare chissà quale colpa se non quella di essere, purtroppo, calabresi.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta