Spareggio per la salvezza nell’incontro Cariatese-Pro Mesoraca

Dopo la cocente ed amara sconfitta subìta domenica scorsa ad opera del forte Botricello, complice anche un errore di valutazione del direttore di gara che ha concesso un rigore inesistente alla compagine ospite, la compagine del presidente Giuseppe Matera ha decisamente voglia di ripartire verso la tanto sospirata salvezza, ma anche e soprattutto la necessità di rimettersi in marcia verso l’agognata permanenza nel campionato di prima categoria. Anzi inderogabile dovrebbe essere il ritorno alla vittoria soprattutto ai danni di una diretta rivale per la permanenza nella categoria. Si rende,dunque, necessario l’urgenza di affrontare la compagine della Pro Mesoraca con determinazione e lucidità, anche per ovviare un probabile appannamento della compagine che il tecnico nega decisamente.” Abbiamo tenuto il solito ritmo con il Botricello, purtroppo ha determinato il risultato negativo un errore di valutazione commesso dal direttore di gara ma anche alcune ingenuità dei nostri ragazzi”, ha dichiarato a fine gara il tecnico Franco Caruso. Ad avviso di alcuni esperti sportivi la sconfitta di domenica scorsa è dovuta anche ad una mancata produzione offensiva delle punte della Cariatese.” Praticamente in fase di realizzazione, puntualizza mister Franco Caruso,i miei ragazzi devono essere più cinici, mentre domenica scorsa con il Botricello l’episodio del rigore al 61’, concesso erroneamente, ad avviso di molti tecnici e spettatori, ha cambiato letteralmente corso alla gara”. Domenica 19 gennaio sul terreno di Cariati sarà di scena la compagine del Pro Mesoraca, diretta rivale per la sopravvivenza nel campionato di prima categoria. Il Pro Mesoraca è squadra, ad avviso di alcuni tecnici, da affrontare in maniera determinata ma soprattutto con attenzione specialmente stando sul chi vive sulle ripartenze offensive di Raffaele Sero e compagni,al fine di evitare di prestare il fianco alla compagine ospite nelle sue progressioni offensive. I ragazzi del presidente Giuseppe Matera devono fare serenamente la loro partita e, magari,con un pizzico di cinismo colpire al momento giusto i propri avversari.All’importante gara,purtroppo, mancheranno gli squalificati Francesco Boccia e Brunetti I nonché il centrale difensivo Carmine Russo ed il centrocampista De Lorenzo,indisponibili per motivi personali.Nonostante ciò il presidente Giuseppe Matera è fiducioso in un risultato positivo della sua squadra,ma predica e raccomanda prudenza e tensione agonistica al massimo. ”I ragazzi tutti, afferma l’architetto Giuseppe Matera,affronteranno la compagine del Pro Mesoraca con determinazione e lucidità al fine di ottenere un risultato utile che ci consentirà di avvicinarci sempre più alla tanto sospirata salvezza”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta