Softair: Si fortifica il legame tra Cariati e Terranova.

Cariati ospite a Terranova insieme ai montaltesi della Legione Mobi. Una buona domenica sportiva quella che ha visto “scontrarsi” tre team calabresi in una serie di sfide amichevoli. Ospiti dei Blackwolf di Terranova da Sibari sono state due associazioni: A.S.D. Softair Cariati con cui i rapporti si stanno fortificando game dopo game e Legione Mobi (Montalto) per la prima volta sul campo di Terranova. Una domenica mattina all’insegna dello sport, del divertimento e di nuove amicizie. Il presidente del Softair Cariati, Domenico Liguori, dichiara: “è stata una giornata ricca di emozioni, ci siamo divertiti ed abbiamo fatto nuove amicizie da cui in futuro potrebbero nascere delle forti intese sportive; infatti già con il team di Terranova sono in programmazione una serie di eventi che coinvolgerà tantissime associazioni anche fuori regione; in particolare un grande evento è previsto per Aprile 2016 in territorio Cariatese e un altro a metà maggio su Terranova, ma ancora è presto per parlarne ora stiamo pensando al 18 ottobre, data in cui parteciperemo per la prima volta ad un torneo fuori regione. La puglia ci aspetta con il Soldiers Elite e le giornate come oggi sono costruttive per migliorarsi tatticamente; speriamo di fortificare anche i rapporti con i colleghi della Legione Mobi ”. Aggiunge il vicepresidente Pietro Macheda: “per il torneo a cui parteciperemo nei pressi di Bari, in dimostrazione che il softair è uno sport in cui l’amicizia ne fa da padrona, il nostro team sarà gemellato con i Gos Delta di Città di Castello (Perugia)… è stato come amore a prima vista, i nostri team si sono conosciuti durante uno dei tornei a cui abbiamo partecipato nella scorsa stagione sportiva e ci siamo trovati subito in sintonia! aggiornamenti arriveranno a breve!” Si conclude dunque la giornata con un rituale che accomuna tutti i team, una bella foto di gruppo tra tutti i partecipanti!

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta