Sembra definirsi un primissimo scenario politico per le prossime elezioni amministrative a Cariati, che sono previste a giugno 2016.

Inizialmente, verso fine agosto, c’è stata un’interazione del raggruppamento politico, Cariati Domani del Consigliere comunale Tommaso Critelli, che ha dialogato con il PD locale. Poi sembra che tutto si sia arenato, senza produrre alcuna intesa formale. Nel contempo, il movimento politico Italia del Meridione, il cui segretario locale Fedele Longobucco, ha sottoscritto un “patto” con il locale Partito Socialista che oggi esprime la maggioranza in seno al Consiglio Comunale.

Negli ultimi giorni si è formato un altro raggruppamento che unisce in gran parte sotto un unico tetto le forze all’opposizione dell’ultimo quinquennio. In effetti, i Consiglieri comunali uscenti che senza alcun risultato hanno provato a contrastare la Giunta Sero. Resta, invece, ancora incerto il posizionamento di alcuni movimenti civici e dei 5 stelle. Non si conosce se queste formazioni porteranno o meno alla fine un’ulteriore candidatura alla carica di Sindaco. Ciò rappresenterebbe una deleteria frantumazione del voto. Quindi, non è ancora ben chiaro quanti siano i candidati allo scranno più alto del Municipio. Il tutto si definirà solo nei prossimi mesi. Ci asteniamo, pertanto, dall’indicare gli eventuali nomi che potranno anche cambiare rispetto alle anticipazioni di queste settimane. Ciò che non emerge ancora sono i progetti e i programmi. Cariati non potrà più attendere alcun rodaggio. Chi vincerà la tornata elettorale nel giugno 2016 dovrà avere subito le idee chiare sin dall’indomani della vittoria. L’immobilismo e l’aridità politica degli ultimi anni, unitamente alla scarsa sistematicità in cui versa la macchina amministrativa non ammettono alcun temporeggiamento. Occorre fare e fare bene.

La cittadinanza è sfiduciata ed esausta dell’assenza di una guida politica che nell’ultimo decennio ha saputo produrre ben poco nell’interesse comune. Vorremo tanto che si iniziasse presto a “costruire” i programmi delle coalizioni politiche che si andranno a candidare. Gli stessi dovranno avere dalla loro quella operatività necessaria, che permetterà di tradurre subito in pratica le idee una volta vinte le elezioni. Infatti, le prossime elezioni a Cariati li vincerà chi riuscirà a distogliere i tanti cariatesi, vicini e lontani, dalla preoccupante apatia e disinteresse per la cosa pubblica. In effetti, chi riuscirà ad andare oltre le vecchie logiche del voto familiare, conquistando per davvero la fiducia delle persone. E forse toccherà proprio ai futuri candidati Sindaci, riportare il confronto su Cariati e dentro Cariati. Scacciando le inutili chiacchiere e gelosie di Paese.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta