AUTOVELOX POSIZIONATO IN MODO LEGITTIMO. DONNICI: TUTELIAMO SICUREZZA RESIDENTI E AUTOMOBILISTI

MANDATORICCIO (Cs) – Controllo elettronico della velocità con postazione mobile. Tutto regolare e legittimo. Il Comune garantisce soltanto la sicurezza dei cittadini e degli automobilisti. Non fa cassa! É altrove, forse, che dovrebbe essere destinata analoga attenzione. Sono gravi ed infamanti le affermazioni dell’Associazione Basta Vittime sulla Strada Statale 106. La Polizia Municipale e il Comune si tuteleranno nelle sedi competenti. È quanto dichiara ed annuncia il sindaco Angelo DONNICI respingendo le accuse, infondate, irresponsabilmente diffuse ancora una volta dell’Associazione presieduta da Fabio PUGLIESE. L’obiettivo, che dovrebbe essere condiviso da tutti – continua il Primo Cittadino – è quello di tutelare i cittadini. L’AUTOVELOX È COLLOCATO NEL CENTRO ABITATO, DOVE, PER LEGGE, VIGE IL LIMITE DI 50 CHILOMETRI ORARI. Noi ci assicuriamo soltanto che esso venga rispettato. Il tratto di strada interessato è stato spesso scenario di incidenti gravi, a volte mortali. Il Comune di Mandatoriccio – aggiunge – registra circa mille verbali all’anno. Se il nostro obiettivo fosse quello di fare cassa, così come veniamo ingiustamente accusati, registreremmo cento multe al giorno! In altri comuni del territorio, dove da tempo sono installati dei tutor anche notoriamente al di fuori di centri abitati, non viene registrata, stranamente, analoga pressione mediatica da parte di questo sodalizio. Colgo intanto l’occasione – va avanti – per ringraziare la Polizia Municipale che svolge egregiamente il proprio dovere verificando ogni volta che la segnaletica (fissa e mobile) sia ben visibile da entrambe le direzioni. L’apparecchiatura che registra le contravvenzioni viene controllata periodicamente. Non esiste nessun obbligo che impone alle autovetture dei Vigili di essere visibili. L’obbligo sussiste solo per l’apparecchiatura che viene posizionata su un treppiedi e collocato sul marciapiedi, come avviene ogni volta. È per tutti questi motivi – argomenta il Sindaco – che riteniamo ingiuste e gravemente diffamatorie le dichiarazioni del Presidente di Basta Vittime sulla 106 Fabio PUGLIESE. I suoi continui passaggi sui media e sui social stanno determinando forti e concrete preoccupazioni nella Polizia Municipale cittadina, preoccupazioni che l’Esecutivo condivide e che ha l’obbligo di tutelare nelle sedi competenti. In conseguenza di questi attacchi privi di ogni logica, infatti, gli agenti della PM vengono inopportunamente ripresi e fotografati da numerosi automobilisti, al di fuori di ogni controllo e quindi senza alcuna garanzia, in violazione di ogni norma in materia di riservatezza e tutela del lavoro. Inoltre – precisa il Primo Cittadino – il Presidente Fabio Pugliese e la sua associazione sono gli stessi che, appena un anno fa, furono prodighi di encomi e riconoscimenti pubblici nei confronti del Comune di Mandatoriccio, indicato, nel corso di una manifestazione, quale comune virtuoso da imitare e portare ad esempio. Cosa, all’improvviso – chiosa DONNICI – abbia determinato questo repentino cambio di opinione sulla nostra attività istituzionale resta un mistero che cercheremo di scoprire. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta