RIFIUTI, ANTONIOTTI: PRONTO A CHIUDERE BUCITA

VIDEO su YOUTUBE CLICCA/DIGITA http://youtu.be/tlx5wM2FgZI http://youtu.be/FY_Gz-9EKl4 http://youtu.be/9BU_o0xHXL0 ROSSANO (Cs), Giovedì 31 gennaio 2013 – Ha preso il via l’operazione pulizia della città. Il sindaco Giuseppe ANTONIOTTI stamani (GIOVEDÌ 13 GENNAIO) dopo l’ordinanza di requisizione della discarica privata di Bucita, di proprietà della Bieco srl, ha presieduto l’impianto per assicurarsi che tutti i compattatori, che in queste ore stanno svuotando la città dai cumuli di rifiuti, potessero prima svuotare gli scarti nell’impianto consortile per poi essere trasferiti nel sito adiacente. Questa operazione – ha detto ANTONIOTTI – proseguirà per i prossimi tre giorni (giovedì, venerdì, sabato) fino ad esaurimento della buca Bieco per un totale di circa 300 tonnellate. Una volta che avrò ripulito la mia città, entro e non oltre lunedì devo avere risposte certe dal commissario Speranza su dove Rossano dovrà conferire i propri RSU. In caso contrario – ha concluso il primo cittadino – mi vedrò costretto a chiudere l’intero impianto di Bucita per gravi criticità igienico-sanitarie. Dello stesso avviso il consigliere regionale Giuseppe CAPUTO, presente anche lui presso l’impianto di Bucita a sostegno dell’azione del sindaco. Un’azione di forza giusta, quella del sindaco – ha dichiarato Caputo – che è stata conseguenziale a quanto, purtroppo, si è assistito nelle ultime settimane nella nostra città. I cumuli dei rifiuti stavano per raggiungere i primi piani delle abitazioni. E ciò non poteva essere più ammissibile. Oggi – ha ribadito con fermezza CAPUTO – l’imperativo categorico è quello di liquidare l’esperienza commissariale. L’emergenza deve essere superata ed il settore rifiuti deve ritornare in capo alla Regione e dei singoli territori che ne possono programmare la loro corretta e più consona gestione

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta