PRIME ADESIONI PER L’ALBERGO DIFFUSO

PRIME ADESIONI PER L’ALBERGO DIFFUSO I CITTADINI CONTINUANO A MANIFESTARE INTERESSE DONNICI: RIPOPOLIAMO IL CENTRO STORICO CARIATI (CS), Giovedì 14 Gennaio 2010 – Una reception ideale nel cuore del Centro Storico a partire dal Centro Documentazione Dati – ex Frantoio e, da qui, un grande Albergo Diffuso. Quella che, fino a pochi giorni fa, era solo un’idea, prende man mano corpo e si concretizza grazie alle numerose domande di partecipazione al progetto. Sono, infatti, già più di 15, le manifestazioni d’interesse giunte, da parte dei titolari di immobili nel Centro Storico, presso gli uffici di riferimento del Comune di Cariati. L’Assessore all’Urbanistica Giuseppe DONNICI esprime soddisfazione per il risultato raggiunto: si tratta – ha detto – di un’occasione per ripopolare e riqualificare il perimetro entro le otto torri. Gli interessati al “PROGETTO PER LA RICETTIVITÀ DIFFUSA” – spiega l’Assessore DONNICI- possono continuare a presentare le domande di partecipazione. Possono contribuire allo sviluppo socio-economico e al ripopolamento del borgo medievale, vero obiettivo del progetto, i soggetti privati singoli o associati (persone fisiche, imprese di costruzione, cooperative edilizie e di abitazione, società immobiliari, enti religiosi, etc.), soggetti pubblici singoli o associati (ad esempio: enti territoriali, società a maggioranza pubblica, etc.) o associazioni o consorzi. Le proposte possono riguardare il recupero della singola unità abitative per la realizzazione di nuovi posti letto mediante interventi edilizi di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia; il recupero delle parti comuni, delle strutture, degli elementi architettonici e delle finiture esterne degli edifici interessati dalla realizzazione di nuovi posti letto, nonché recupero dei servizi di accoglienza connessi mediante interventi edilizi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia; realizzazione di strutture e infrastrutture complementari in stretta connessione alle attività della ricettività diffusa, quali impianti sportivi, impianti e attrezzature culturali, ricreativi e per il tempo libero. La partecipazione al “Progetto per la Ricettività Diffusa” da parte degli interessati può esprimersi, quindi, attraverso la messa a disposizione di immobili o porzioni di immobili esistenti da destinare ad interventi di recupero o riuso con definizione dei corrispettivi richiesti; dichiarando l’interesse a realizzare direttamente interventi di recupero o riuso. Gli immobili oggetto di proposta ai fini del “Progetto per la Ricettività Diffusa” devono essere collocati nel Centro Storico (zona A) del Comune e/o distanti non oltre 300 metri, in linea d’aria, o 400 metri pedonali, dall’edificio nel quale sono ubicati i servizi principali (Centro Documentazione Dati – ex Frantoio). Le proposte dovranno pervenire al Protocollo Generale del Comune di Cariati, indirizzate all’Area Tecnica LL.PP.-Urbanistica.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta