“POSITIVI ALLA LETTURA”, ALL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARIATI CON LIBRIAMOCI

L’evento nazionale prosegue con entusiasmo in Didattica a Distanza

Comunicato n. 6 del 3 dicembre 2020


La pandemia ha chiuso le scuole ma non ha allentato il legame strettissimo dei bambini e dei ragazzi di Cariati con le iniziative nazionali e internazionali di promozione dei libri e della lettura.

Eventi come “Libriamoci”, la Giornata Internazionale della Poesia, il “Maggio dei libri” e altri, ormai entrati nella tradizione culturale dell’Istituto comprensivo, che è diretto da Agatina Giudiceandrea, proseguono infatti a ritmo intenso anche in Didattica a Distanza (DAD); li prevedono il piano formativo pluriennale, la progettazione specifica delle classi e delle sezioni di tutti e tre gradi d’istruzione (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado) e il sistema di Didattica Digitale Integrata dell’Istituto.

Oltre alle attività legate all’Anno Rodariano, è ora in svolgimento  “Libriamoci. Giornate di Lettura nelle Scuole”, la manifestazione promossa dal Centro per il Libro e la Lettura con il  Ministero per i Beni e le Attività Culturali, unita, quest’anno a #ioleggoperchè, l’evento promosso dall’Associazione Italiana Editori.

Il tema istituzionale “Positivi alla lettura” con i vari filoni (contagiati dalle storie, dalle idee, dalla gentilezza), anche a Cariati è stato declinato, in questo tempo in cui “positivo” equivale a contagio da Covid-19, in termini di benefici derivanti dalla frequentazione dei libri e delle storie; con evidente entusiasmo di alunni e docenti dell’Istituto, già a ridosso della settimana dedicata (16 – 20 novembre), e successivamente in DAD, grazie, soprattutto, alle nuove modalità per svilupparlo con l’uso delle tecnologie.

Il filone che finora ha avuto maggiore successo è “contagiati dalla gentilezza”, inteso come impegno contro la violenza, la volgarità e il bullismo e a favore dell’inclusione, del rispetto e della solidarietà.

Tra le varie iniziative, i collage di cuori dei bambini della sezione D dell’Infanzia “G. Di Napoli”, accompagnati dall’idea che “nessuna gentilezza è mai sprecata”, e, sempre nella stessa scuola, il lavoro della classe 3^B della primaria sul concetto che “la gentilezza è preziosa per costruire un mondo migliore”.

Alla scuola secondaria di primo grado va, invece, riconosciuto il “Libriamoci” più intenso. Le classi 1^A, 3^B e 3^C, per leggere insieme e confrontarsi hanno scelto il libro biografico “Nel mare ci sono i coccodrilli. La storia vera di Enaiatollah Akbari”, di Fabio Geda sulla vita di un piccolo profugo afgano sbarcato in Italia, salvato dalla solidarietà e dall’amore della famiglia affidataria.

L’attenzione delle classi seconde (A, B, E) è caduta su “L’uomo venuto dal nulla” di Mino Milani, “Quando si ruppe la lavatrice” di Ulf Stark, “L’amico ritrovato” di Fred Grandin (per affrontare il tema “alla ricerca del libro perduto” e riscoprire la passione per la lettura), e su “Siamo tutti inventori” di Temple Grandin.

La 1^C e la 2^C si sono invece dedicate alla ricerca di frasi e brani sulla gentilezza dai libri preferiti, per costruire stupendi testi in collage sui buoni sentimenti umani.

La 3^A, infine, ha scelto due percorsi di gentilezza: il primo, unito all’accoglienza, sul tema della migrazione (con letture da “La terra promessa” e dal “Discorso alla nazione di Barak Obama) e il secondo, più letterario, attraverso i testi di Guido Guinizelli e Dante Alighieri.

Degno di ulteriore nota è il lavoro di costruzione di collages e locandine per la promozione della lettura e dei booktrailer dei libri selezionati

In preparazione nelle primarie Di Napoli, Vittorio Emanuele e Faggiani, per i filoni tematici “contagiati dalle idee” e “contagiati dalle storie”, ci sono gli incontri in videoconferenza con gli autori Domenico Marino, Assunta Scorpiniti e Michele Cariglino, previsti nella prima quindicina di dicembre.

Team Comunicazione IC Cariati

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta