PD BASSO IONIO: È inaccettabile che ancora oggi, nel 2022, si parla di discariche.

LA BASE DEL PD DEL BASSO IONIO RISPONDE IN MERITO ALL’APERTURA DELLA DISCARICA DI SCALACOELI: RESPINGIAMO CON FORZA LA PROPOSTA DEL CONSIGLIERE REGIONALE PASQUALINA STRAFACE.
Tutti sappiamo che il problema dei rifiuti è una piaga che ci portiamo dietro da molti anni e sappiamo anche che purtroppo emerge solo in alcuni periodi come una bomba ad orologeria.
È inaccettabile che ancora oggi, nel 2022, si parla di discariche e non si pensi ad una gestione rifiuti che sia rispettosa dei territori.
Sono anni che la nostra Regione è in piena emergenza rifiuti e ogni volta l’unica soluzione che viene proposta è il conferimento dei rifiuti solo e soltanto in discariche private.
È vero, i sindaci sono lasciati soli, i territori sono in difficoltà, la popolazione è esasperata, una soluzione bisogna trovarla, ma il conferimento in discarica vuol dire posticipare ancora una volta la sua soluzione.
La nota diramata sugli organi di stampa dalla consigliera Straface sull’apertura della discarica di Scala Coeli rispecchia l’incapacità della politica di trovare soluzioni che durino nel tempo, nascondendosi ed azzardando soluzioni farlocche.
La Straface fa capire, a chiare lettere, che il territorio del Basso Jonio Cosentino è un posto dove si può permettere chiunque di fare quello che si vuole. Che sia Sanità o Ambiente il discorso non cambia. Anzi crediamo che la sua visione sia limitata, dannosa e inconcludente.
Da oggi abbiamo capito che la Commissione Ambiente non è un posto dove si cercano soluzioni ma è un luogo dove si mettono solo rattoppi e non si persegue il bene di tutti ma solo di alcuni.
L’esternazione della Straface dimostra che questa classe dirigente non è all’altezza delle sfide che l’Europa ci mette di fronte e ne siamo molto preoccupati.
Crediamo che un territorio a vocazione agricola con colture e allevamenti di pregio, come quello in cui ricade la discarica di Scala Coeli, debba avere un altro futuro, un’altra prospettiva.
Questo fa una classe dirigente che guarda al futuro, si preoccupa come creare sviluppo ed opportunità.
Affianchiamo e sosteniamo il circolo Legambiente Nicà e siamo pronti a scendere in campo con ogni forma di protesta per evitare questo ennesimo colpo ad un territorio ormai depredato di qualsiasi diritto. Le vertenze aperte sono molte e questa non fa altro che alimentare la rabbia la lontananza della Politica dai territori.

Esecutivo provinciale Gd Cosenza
Pd Cariati
Pd Crosia
Nunzio Funaro membro assemblea regionale pd
Fabrizio Grillo membro assemblea regionale pd
Teresa Anastasio Tesserata Pd Calopezzati
Giuseppe Maria Berardinelli tesserato Pd Mandatoriccio

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta