NAVETTE A COSTO ZERO PER LA REGIONE. CAPUTO-ORSOMARSO: NO A DISINFORMAZIONE

NAVETTE A COSTO ZERO PER LA REGIONE CAPUTO-ORSOMARSO: NO A DISINFORMAZIONE ORARI CONCERTATI CON SCALI E TOUR OPERATOR UFFICIALI DICHIARAZIONE CONGIUNTA On. GIUSEPPE CAPUTO – On. FAUSTO ORSOMARSO REGGIO Calabria, Martedì 19 Luglio 2011 – A differenza di quanto accaduto in passato, la Giunta Regionale guidata dal Presidente SCOPELLITI ha studiato, concertato e messo in atto delle utili sperimentazioni estive, per il collegamento da e per gli aeroporti calabresi, a costo zero. Lo ripetiamo: senza un euro di spesa aggiuntiva da parte delle casse regionali, nonostante, per la prima volta, questa giunta abbia ridotto del 3% le risorse destinate al trasporto su gomma. Ecco perché appaiono false e strumentali talune dichiarazioni, riferite a non meglio identificati tour operator, tese a sminuire l’importante novità, ufficializzata e partita lo scorso weekend, nell’ambito del più generale progetto, che interessa i dipartimenti regionali turismo e trasporti, denominato “patto per il sorriso”. Ancora una volta, con un populismo inconcludente, si tenta di confondere le popolazioni, facendo passare il progetto dell’aeroporto di Sibari, che resta un importante obiettivo nell’agenda politica regionale, come alternativo ad ogni e qualsiasi intervento, contingente, finalizzato a ridurre criticità, disagi e gap attuali ai cittadini ed ai turisti. Siamo all’assurdo. Come se ogni progetto, anche privo di spesa, fosse pensato a detrimento del progetto del quarto scalo calabrese e come se, quest’ultimo, fosse non un progetto, ma un cantiere ultimato e pronto a ricevere passeggeri, domani mattina. Non soltanto, quindi, non vi è alcuno spreco di risorse pubbliche, ma è altrettanto falso il riferimento, letto stamani sulla stampa, a presunti interminabili tempi di attesa nelle coincidenze autobus-aerei messe a punto dal dipartimento, sentiti tour operator e verificati gli orari di arrivo e partenza presso gli aeroporti calabresi. Le 12 linee turistiche gratuite, sia per il passeggero che per le casse regionali, e che ogni sabato e domenica, fino al 15 settembre, collegano le principali aree della regione ai tre scali, sono frutto, infatti, di impegno e concertazione con tutti i soggetti ufficialmente coinvolti, pubblici e privati. Con i tour operator ufficiali, per essere chiari. Quindi, nessuna sfasatura, né disagi inventati da chi, forse, non ha neppure letto gli orari di riferimento programmati per singola corsa. Ben tre di queste linee serviranno la Sibaritide, dall’alto al basso ionio, garantendo, come noi ci auguriamo, attraverso un comodo collegamento, ad oggi inesistente, con Lamezia e Crotone, quell’indispensabile accoglienza al turista. Già a settembre, al termine di questa stagione estiva, ripartirà una seconda fase di concertazione e di verifica per studiare nuove e diverse forme di miglioramento delle connessioni intermodali esistenti, in concreto e senza voli pindarici.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta