LEGAMBIENTE AI CANDIDATI: TANTE PROPOSTE, DELL’ASSOCIAZIONE, AI CANDIDATI A SINDACO DI CARIATI, TERRAVECCHIA E MANDATORICCIO.

Il prossimo 10 giugno, si terranno le elezioni amministrative nei comuni di Cariati, Terravecchia e Mandatoriccio, il Circolo territoriale Legambiente Nicà di Scala Coeli ha incontrato nei giorni scorsi i due candidati a sindaco di Cariati Filomena Greco e Leonardo Trento ed i due candidati a sindaco di Terravecchia Mauro Santoro e Andrea Paparella con i rispettivi candidati alla carica di consigliere comunale, per riflettere su temi ambientali e locali e proporre iniziative di collaborazione.

‘Legambiente ai candidati’ questo il titolo della richiesta dincontro a cui hanno preso parte il Presidente Nicola Abruzzese la Vice Presidente Savina Sicilia e il Tesoriere Mauro Benvenutoproponendo loro una serie di azioni a chi domani governerà i comuni del nostro territorio.

Il Presidente del circolo Nicà,Nicola Abruzzesedurante gli incontri ha illustrato ai candidati le proposte dell’associazione ambientalista: sostenere con atti concreti il NO all’ampliamento della discarica di rifiuti speciali non pericolosi, sita in località “Case – Pipino” nel comune di Scala Coeli, anche in virtù della conferenza dei servizi convocata dal Commissario ad acta Dr. Antonio Infantino per il 25 giugno 2018;  creare un’economia competitiva basata su progetti di sviluppo che mettano al centro l’ambiente e l’agricoltura di qualità, salvaguardando il litorale ionico da speculazioni edilizie e rilanciando i piccoli borghiimpegnarsi ad approvare il Piano Strutturale Associato (PSA) dei comuni di Cariati, Mandatoriccio, Terravecchia e Scala Coelipuntare da subito sul ripristino della SP260 ex SS108 Ter l’unica strada che collega Terravecchia a Scala Coeli

La  Vice Presidente Savina Sicilia ha illustrato ai candidati ed a quanti erano presenti i dati dell’indagine sui rifiuti nelle spiagge italiane condotta da Legambiente “Beach Litter 2018”; ha inoltre parlato della grave emergenza ambientale rappresentata dai rifiuti marini e degli effetti sull’ecosistema marino; le microplastiche; la Direttiva sulla riduzione dell’inquinamento da plastiche, i costi del marine litter, l’importanza di implementare e fare una corretta raccolta differenziata, la necessità di politiche e misure coordinate che coinvolgono diversi settori, ed il fondamentale coinvolgimento di tutti gli autori in gioco che devono mettere in campo comportamenti virtuosi e buone pratiche di comunità ed una maggiore consapevolezza di tutti. Durante gli incontri si è anche parlato dicontrasto all’abusivismo edilizio, di depurazione e dei pericoli legati al dissesto idrogeologico. Agli incontri erano presenti anche cittadini delle due comunità di Cariati e Terravecchia.

 

Il circolo LegambienteNicà

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta