La “Cultura” è la vera sfida del domani.

In questo scenario i giovani cariatesi devono rivestire un ruolo essenziale.

NICOLA CAMPOLI 2015Soffermiamoci un attimo sul tema della cultura. Un argomento che prende e che deve rivestire un importante ruolo strategico, finalizzato al rilancio economico/turistico del Paese.

Siamo chiari.

Se quest’anno il programma dell’Estate cariatese, preparato in gran fretta, é passabile anche con soddisfacenti ritorni, bisogna altresì ben comprendere per il futuro la necessità di una politica culturale che vada ben oltre la frantumazione e lo spezzettamento delle iniziative.

Compreso il superamento della stagione estiva che deve rappresentare di sicuro il punto centrale, ma non l’unico ed esclusivo. Cariati per il ruolo che riveste rispetto ai Comuni viciniori deve ambire a essere da traino per l’intero comprensorio. Come modello del fare e elemento aggregativo.

Cariati deve pianificare una politica culturale univoca che le permetta di andare ben oltre la programmazione spot di singoli eventi, slegati gli uni dagli altri.

Centro storico, cinema teatro, identità, risorsa mare, emigrazione e antichi sapori e saperi devono rappresentare un tutt’uno, avendo dalla propria parte una regia ben salda.

Va individuato un filo conduttore attorno al quale alimentare l’attivismo dei vari soggetti. Serve, quindi, un orientamento strategico che si animi dal basso e vada ben oltre. Puntare a obiettivi comuni che nel tempo sono più proficui di singoli interessi nell’immediato.

Più in generale, non devono cambiare tanto gli attori, ma il copione su quale occorre ben riflettere. Nessuno si senta escluso.

E’ ovvio. In questo scenario i giovani cariatesi devono rivestire un ruolo essenziale. Devono contribuire alla costruzione di una politica culturale che punti a creare le fondamenta di iniziative che garantiscano fonti di sostentamento economico a medio/lungo tempo.

Superata la stagione estiva va aperto un laboratorio di idee in tale direzione. L’obiettivo diventa quello di ideare un manifesto culturale che aiuti a promozionare Cariati su più segmenti turistici.

Armonizzate passato, presente e futuro culturale diventa la vera sfida del domani. Per tutto ciò uno sguardo alle occasioni offerte da bandi specifici della Regione Calabria, a valere sulla programmazione dei fondi europei 2014/2020, é d’obbligo.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta