L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” contro l’illegalità presenti sulla S.S.106

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” informa di avere ricevuto ieri una comunicazione ufficiale della Direzione Generale per le Infrastrutture Stradali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nella persona del Direttore Generale Arch. Ornella Segnalini. Nella nota viene recepita la denuncia avanzata dalla nostra Associazione relativa alle precarie condizioni di stabilità delle barriere di protezione del ponte Molinello sulla strada Statale 106 a Cariati ed in considerazione dell’effettivo stato di vetustà di dette barriere si impone la sistemazione degli impalcati laterali, la cui esecuzione – recita la nota – “è improcrastinabile”. La nota, in pratica, è stata inviata all’Anas Spa e per conoscenza alla nostra Associazione ed invita formalmente il gestore stradale a porre in essere con urgenza “tutte le attività e gli interventi necessari al fine di garantire la fruibilità, in sicurezza, dell’utenza pedonale e veicolare”. A consolidare la posizione della nostra Associazione, inoltre, vi è anche la nota del 18 novembre 2014 del Comune di Cariati nella persona del Funzionario Responsabile Geom. Antonio Dell’Anno il quale, senza mezzi termini, bolla la struttura “in netta difformità con le normative in materia stradale che prevede barriere zincate su appositi guarda-rail a tripla onda e possibilmente per l’altezza del ponte l’inserimento di reti zincate di protezione”. L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” pertanto si riserva di attendere al più presto l’inizio dei lavori dell’Anas Spa per il ripristino della legalità sul ponte Molinello sulla strada Statale 106 a Cariati ribadendo la propria assoluta intransigente posizione circa un eventuale azione legale nell’assoluto rispetto dei diritti dei cittadini che non possono e non debbono rischiare la propria vita per le incredibili ed evidenti disattenzioni di quanti devono fare il proprio dovere! Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta