I lavori in corso sulla Salerno-Reggio Calabria, si rischia la paralisi.

Un fulmine a cielo sereno. I vertici Anas, da poche settimane, avevano assicurato che sarebbero stati conclusi tutti i lavori in corso sulla Salerno-Reggio Calabria. Purtroppo arriva l’allarme che potrebbe spegnere le speranze di veder conclusi, sia pure in ritardo, i lavori per l’autostrada meridionale. L’azienda Carena che ha in appalto i lavori sull’A3 sul Pollino – nel tratto di Laino Borgo-Galleria Fossino – e poi all’altezza di Lamezia Terme e di Scilla, sarebbe in grave affanno finanziario. Lo rivelano le federazioni di categoria di Cgil, Cisl e Uil che chiedono l’intervento delle prefetture perché, oltre alle conseguenze per i lavoratori, la crisi della ditta causerebbe la paralisi delle attività nei cantieri autostradali, determinando disagi e ritardi nella realizzazione dell’opera lungo tratti davvero complicati per la viabilità. L’allarme fa seguito alla nota dell’11 ottobre delle strutture territoriali di Castrovillari-Cosenza. I sindacati chiedono la convocazione urgente di un confronto tra le parti, allo scopo di garantire tutela occupazionale e, allo stesso tempo, assicurare continuità alle lavorazioni ed esecuzione delle dette opere, aventi carattere strategico per il completamento dell’importante infrastruttura.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta