I Comuni al voto in provincia di Cosenza il 26 maggio

Urne aperte, dunque, in 69 comunità della vasta provincia bruzia

Cresce l’attesa sul territorio cosentino in considerazione anche del numero di cittadini-elettori: ben 301.498.

Urne aperte, dunque, in 69 comunità della vasta provincia bruzia. Corigliano-Rossano, per esempio, è uno dei 20 comuni italiani dove si voterà per la prima volta dopo la fusione amministrativa.

L’elenco comprende, comunque, Acquappesa, Aiello, Belvedere Marittimo, Buonvicino, Diamante, Fiumefreddo Bruzio, Longobardi, Santa Domenica Talao, Santa Maria del Cedro, Orsomarso, Verbicaro, Acquaformosa, Alessandria del Carretto, Cerchiara di Calabria, Civita, Firmo, Frascineto, Laino Borgo, Laino Castello, Morano Calabro, Nocara, Oriolo, San Basile, Montegiordano, Rocca Imperiale, Roseto Capo Spulico, Villapiana, Cropalati, Crosia, Paludi, San Giorgio Albanese, Santa Sofia d’Epiro, Vaccarizzo Albanese, Bocchigliero, Caloveto, Aprigliano, Bianchi, Celico, Colosimi, Domanico, Figline Vegliaturo, Grimaldi, Lappano, Parenti, Pedivigliano, San Pietro in Guarano, Santo Stefano di Rogliano, Scigliano, Castiglione Cosentino, Mendicino, Montalto Uffugo, Rende, Rose, Lattarico, Mongrassano, Rota Greca, San Benedetto Ullano, Torano Castello, Altomonte, Cervicati, Malvito, Mottafollone, San Donato di Ninea, San Marco Argentano, Santa Caterina Albanese, Spezzano Albanese, Tarsia Terranova da Sibari.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta