Farsi parte attiva nel rispetto del proprio territorio

Fa tanta rabbia passeggiare per le strade di Cariati, in centro quanto in periferia, e riscontrare nuovamente diversi cumuli di ingombranti abbandonati agli angoli delle stesse.
Uno spettacolo raccapricciante e imperdonabile che non avremo mai più voluto vedere in Paese.
Con il passare dei giorni, ahimè, continua l’indisciplinato e inarrestabile sversamento dei rifiuti pesanti, che avviene contro ogni regola di buon senso che impone il vivere comune.
Eppure prima del picco di massima affluenza di turisti il perimetro cittadino era stato ripulito dopo mesi di abbandono e attivato contestualmente anche un apposito servizio di raccolta a domicilio.
Cosa impedisce alle persone di prenotare telefonicamente il ritiro dei rifiuti pesanti presso le proprie abitazioni?
Un superficialità che non é consentita e che l’Amministrazione comunale deve ammonire con un servizio dedicato di controllo da parte degli Agenti della Polizia municipale, svolto durante l’intera giornata.
Non si ammette alcuna deroga. In modo tassativo occorre intervenire multando coloro che non rispettano orari e modalità di sversamento dei rifiuti urbani e ingombranti. E in particolare modo tutto quelli che li trasportano in loco da fuori Comune.
Inoltre, rivolgiamo un appello a tutte le persone di buon cuore, affinché possano sensibilizzare conoscenti e familiari all’uso del servizio di ritiro dei rifiuti pesanti. Occorre farsi parte attiva nel rispetto del proprio territorio, segnalando chi invece si comporta in modo illegale.
Siamo contro ogni sciatteria che comporta un serio danno di immagine alla comunità e al rispetto e tutela dell’ambiente circostante.
Nicola Campoli
Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta