ENOTECA REGIONALE, LA SEDE A CIRÒ

PALETTA RIBADISCE APPELLO AD OLIVERIO

IL SINDACO: IN QUESTO TERROIR LA STORIA DEL VINO

 

La sede dell’ENOTECA REGIONALE non può non essere a CIRÒ, territorio da sempre vocato per storia e natura alla produzione di uve esportate, riconosciute ed apprezzate in tutto il mondo. Dall’istituzione della Legge Regionale è già passato troppo tempo, bisogna recuperare. La CASA DEI VINI DI CALABRIA sia nel CASTELLO CARAFA, recentemente acquistato e a tutti gli effetti patrimonio comunale.

È l’appello che il Sindaco Francesco PALETTA rinnova al Presidente della Giunta Mario OLIVERIO rivendicando il ruolo che questo territorio, dove si concentra l’80% della produzione vitivinicola di tutta la Calabria, merita di avere per lo sviluppo del turismo del vino non solo per il cirotano ed il crotonese, ma dell’intera regione.

Cirò – dichiara il Primo Cittadino – non solo ha tutte le carte in regola, ma, allo stesso tempo, non ha eguali che possano competere in storia e cultura plurisecolare legate al vino. L’acquisizione al patrimonio comunale del Castello traduce quell’impegno che le ultime Amministrazioni Comunali hanno inteso spendere, con passi ed investimenti importanti, per fare della Città del Vino e di Lilio una destinazione turistica e culturale. Il CASTELLO CARAFA, bene storico artistico di rilevanza nazionale – aggiunge – è e può rappresentare un valore aggiunto e punto di riferimento per l’intero territorio. Pur rispettando l’ispirazione della Legge regionale, è giusto che vengano rispettate autenticità e prospettive sottese ad un terroir che trasuda storia, suggestioni ed emozioni. Non vediamo migliori motivazioni perché la Regione Calabria non possa contribuire alla realizzazione di questo progetto. Si faccia presto, si recuperi il tempo perso e si faccia realmente squadra con questo territorio per una strategia di sviluppo durevole e sostenibile, nel breve, medio e lungo termine. L’Amministrazione Comunale di Cirò resta a totale disposizione. (Fonte: Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying –345.9401195)

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta