E’ uno scontro salvezza, la partita di domani, tra Petronà e Cariatese

Molta apprensione in casa della Cariatese per la delicata ma importantissima partita spareggio inerente la permanenza nel campionato di prima categoria, che la vedrà opposta, in campo esterno, contro il Petronà. Lo scontro diretto, valido per la salvezza, tra Petronà e Cariatese, ad avviso dei fans della compagine del presidente Giuseppe Matera, non sarà facile per nessuna delle due contendenti sia per l’enorme importanza della posta in palio, ma anche e soprattutto per i noti incidenti verificatisi nello scontro del girone d’andata. Come si ricorderà, la partita fu sospesa dal direttore di gara, il signor Bruno di Rossano, a cinque minuti dal termine dell’incontro con il risultato di 2 a 1 in favore della Cariatese, per violenti proteste della squadra ospite e del suo allenatore. Le decisioni della Lega Calcio Calabra dettero la partita vinta alla Cariatese per 3 a 0 e la squalifica per tre giocatori del Petronà nonché del suo allenatore. Tra desiderio e necessità la Cariatese partirà alla volta di Cerva, centro dove il Petronà gioca le sue partite interne, pensando di poter bissare il risultato positivo di domenica scorsa ai danni del blasonato Mesoraca. Il desiderio, espresso dal presidente Giuseppe Matera, è quello di ripetere i positivi novanta minuti di gioco della gara con il Mesoraca. ”Dimentichiamo ciò che è avvenuto nella partita del girone di andata, ha sottolineato il presidente della compagine jonica Giuseppe Matera, al termine dell’ultimo allenamento di venerdì 21 marzo, e giochiamo la partita in maniera tranquilla ma determinata”. In settimana il tecnico della Cariatese ha impegnato i suoi giocatori in un lavoro intenso per allontanare il pensiero sulle difficoltà che l’incontro salvezza presenta. “Avremmo voluto affrontare questo delicato ed difficile impegno esterno, ci ha dichiarato il tecnico della Cariatese, con un altro spirito e qualche punto in più. I ragazzi li ho visti pronti e vogliosi di scendere in campo determinati a conseguire un risultato positivo, che faccia soprattutto morale e classifica. I ragazzi mi hanno saputo ascoltare ed abbiamo trovato l’alchimia giusta. Non è un caso se veniamo da un risultato importante; la mia squadra è molto concentrata e cercheremo di giungere al termine del campionato in corso dando tutto”. La formazione purtroppo, mancherà di due elementi fondamentali: ilcenavanti Fausto Sero, per motivi prettamente scolastici, ed il roccioso centrale difensivo Carmine Russo per improrogabili impegni di lavoro.Due assenze importanti, ma l’ambiente sportivo della Cariatese è alquanto fiducioso in un risultato positivo circa la difficile trasferta di Petronà.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta