Dalla Sicilia al Friuli passando dalla sua terra. Amedeo Fusco, novello cantastorie del nostro tempo.

“Viva la vida!”, questo è la chiosa d’amore che Amedeo Fusco ha scelto al termine di ogni sua performance. Amedeo è un mattatore, un cantastorie, un artista che porta in scena in giro per il mondo l’amore per l’arte e per la vita con la sua coinvolgente tournée “Amedeo Fusco racconta Frida Khalo”.

Ed è proprio la nota artista messicana la sua musa ispiratrice, una donna che ha dovuto lottare con e per la vita, la cui arte l’ha resa forte e resiliente; una donna che ha sfidato le convenzioni nell’America Latina del ventesimo secolo, che ha avuto il coraggio di mostrare senza filtri l’amore e il dolore come due facce della stessa medaglia.

Ed è con lo stesso spirito fiero e determinato che Amedeo calca le scene accompagnato dalla sua innata sensibilità, dall’attaccamento alle sue radici di uomo del Sud capace di comunicare in tutte le lingue del mondo, poiché la lingua dell’arte è l’unica che tutti gli esseri umani conoscono, unita alla fede nelle proprie convinzioni. Vivace, istrionico, affabulatore, Amedeo cattura il suo pubblico e lo tiene col fiato sospeso, attaccato alla poltrona, dall’inizio fino alla fine del suo spettacolo in un crescendo di emozioni. La sua voce, quasi come il canto delle sirene di Ulisse, permane sospesa nell’aria come una pennellata di colore o come la vibrazione di una nota musicale che poi si sospinge nel cuore e nella mente del suo variegato uditorio. La sua è pura poesia visiva. Parafrasando la celebre citazione di Leonardo da Vinci secondo cui: “La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede”, Amedeo, con la sua maestria, riesce a far convivere sulla scena parole e immagini evocando e disegnando instancabilmente emozioni colorate.

Ed è così che la “sua” Frida, il suo alter ego, diventa matrice di un’energia inarrestabile che prende forma nel cuore e nelle coscienze, affinché il grido “Viva la vida!” diventi il motto di tutti e di ciascuno; un mantra gioioso che Amedeo Fusco, novello cantastorie del nostro tempo, riesce sapientemente a interpretare tra le pieghe del sipario della vita.

Amedeo Fusco continua a portare il suo successo in giro per l’Italia, in questi giorni a Roma per raccontare Frida Kahlo.

Emanuela Ientile

Print Friendly, PDF & Email

Views: 55

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta