Cosa si attende Cariati?

Certo era forse pure nell’aria l’anticipato epilogo della consiliatura del Sindaco avv.F.Greco, ma forse non proprio così in modo repentino

Certo era forse pure nell’aria l’anticipato epilogo della consiliatura del Sindaco avv.F.Greco, ma forse non proprio così in modo repentino.

Quando i quattro Consiglieri comunali, Cosenza, Cosentino, Milillo e Marino, hanno ufficializzato di recente la costituzione del nuovo gruppo consiliare, Alternativa Democratica, non si immaginava per niente la rottura netta con gli ex compagni dell’Alternativa, al punto tale da dimettersi in modo sinergico con i Consiglieri di opposizione.

In fondo, c’è stata una condivisione precisa con l’obiettivo di mettere fine al governo cittadino a guida Greco.

C’è poco da aggiungere.

Considerazioni, riflessioni, insinuazioni potrebbero essere tante, ma quello che conta in questo preciso momento è conoscere direttamente da chi si è reso protagonista dell’atto di dimissioni in gruppo, cosa li ha spinti a chiudere con la breve esperienza di amministratori.

A tale riguardo, nello specifico sono i quattro Consiglieri comunali dell’Alternativa Democratica che dovranno chiarire ai loro elettori, che li avevano scelti per governare Cariati per il quinquennio 2016/2021, i motivi veri e concreti della rottura.

E questa delucidazione sarà di grande importanza, diventando fondamentale davanti alla prossima tornata elettorale delle amministrative, previste nel giugno del 2018.

Tutti ingredienti che saranno necessari agli elettori per decidere cosa fare e a chi riporre nuovamente la fiducia.

Un’ultima riflessione.

L’auspicio è, senza dubbio, conquistare un futuro migliore per Cariati, evitando i rischi peggiori, affinché prevalga l’interesse generale sugli interessi particolari e la collaborazione prevalga sui conflitti.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta