Cariati: possibile set cinematografico? Proviamoci!

A volte le cose sono più semplici di quanto si immaginano

L’idea che Cariati possa ambire a diventare, per le sue ricchezze paesaggistiche, naturalistiche e artistiche, un set cinematografico, mi fa impazzire tanto dalla gioia oltre che rendermi entusiasta.

Confesso che avevo pensato alla concreta possibilità già tante volte in passato e ne avevo più volte parlato all’amico direttore di cariatiNet.it, che altrettanto si é sempre mostrato ben lieto dell’eventuale opportunità intesa principalmente in temini di promozione turistica.

Dobbiamo pensare che la storia del cinema italiano, ma anche internazionale, ha segnato molto spesso la fortuna di località inizialmente non tanto conosciute al pubblico, che poi sono diventate popolari ospitando set di prestigiose pellicole cinematografiche.

Un esempio dei nostri tempi noto al vasto pubblico di appassionati é Santa Maria di Castellabate con il film Benvenuti al Sud. Chi non ha mai pensato, una volta apprezzata la scenografia, di farsi un giro nella località del Cilento?

Lungo questa direzione ho inteso l’incontro che il Sindaco Filomena Greco ha avuto in questi giorni a Cariati con illustri nomi del mondo dello spettacolo internazionale, quali Fioretta Mari (Attrice e Insegnante di recitazione) e Manuela Metri (Attrice e Produttrice).

Inoltre, Cariati vanta celebri nomi nel mondo dello Spettacolo e del  Cinema, come Gianfilippo Ascione – cariatese doc – sceneggiatore internazionale e braccio destro dell’immortale Regista, Federico Fellini. Lo stesso che poi ha voluto l’incontro cui ho fatto cenno sopra.

Bene. Che dire allora. Speriamo per davvero che tutto possa avere un inizio maturando i tempi necessari e le relazioni giuste e opportune.

Potrebbe anche essere un’idea quella di fornire alle più note società di produzione cinematografica del materiale fotografico di Cariati, che faccia innamorare dei luoghi suggestivi che potrebbero essere ritenuti adatti come locations per delle riprese.

In piú, si potrebbe aggiungere a ciò anche un elenco di servizi da fornire in loco alle produzioni a condizioni favorevoli, come ad esempio ospitalità e trasporto oppure la disponibilità di sponsor, di consorzi privati di imprese per abbattere i costi di produzione.

D’altro canto, una città ed un territorio possono ricavarne grandi vantaggi in termini di ritorno pubblicitario, in grado di rilanciarne il turismo e l’economia ad esso collegata.

A volte le cose sono più semplici di quanto si immaginano. Provarci sarebbe già una gradito risultato. Certo la sfida è impegnativa, ma ci si può riuscire.

Coraggio … Cari Amministratori. La fortuna capita, ma si può andarla a cercare. Al Cuore Non Rinuncio!

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta