Certificazione energetica: importanza e competenze. Se ne discuterà giovedì 3 luglio, all’Università degli Studi della Calabria

La promozione dell’efficienza energetica del patrimonio immobiliare nazionale attraverso il completamento e il miglioramento dello strumento normativo della certificazione energetica Se ne discuterà giovedì 3 luglio alle ore 16:00 presso la Sala Stampa Aula Magna- Unical Università degli Studi della Calabria- Arcavacata di Rende – Cosenza Nel corso dell’appuntamento, sulle competenze dei tecnici della certificazione energetica promosso dall’ Ordine dei dottori Agronomi e dei dottori Forestali della provincia di Cosenza, da ADAF (associazione dottori in scienze agrarie e forestali), in collaborazione con Biesse Solution, società leader di formazione professionale a Cosenza e provincia, si evidenzieranno gli obiettivi da raggiungere a livello nazionale, non solo in termini di riduzione strutturale dei consumi energetici ma anche di stimolo alla crescita economica, di spinta all’utilizzo di tecnologie e materiali avanzati, di creazione di nuove possibilità occupazionali per i specialisti del settore. Durante il convegno verranno analizzati tutti gli aspetti della nuova disciplina, in particolare modo quelli problematici, e verranno fornite le soluzioni pratiche percorribili al momento all’interno del quadro normativo vigente. In questo quadro si potenzia, insieme ad altre misure approvate dal governo, gli strumenti di sostegno fiscali alla promozione dell’efficienza energetica degli edifici. Il convegno evidenzierà l’importanza della collaborazione con gli enti tecnici e scientifici del settore per armonizzare la legislazione nazionale e regionale e per rendere operative tutte le misure normative, puntando a dare più respiro al mercato della certificazione energetica. Il convegno costituisce un indispensabile strumento per migliorare l’informazione sul tema della certificazione energetica e per accrescere la consapevolezza dei vantaggi che offre ai cittadini e alle imprese del settore.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta