CARIATI SI ASSOCIA PER IL PIANO STRUTTURALE INSIEME A MANDATORICCIO, SCALA COELI E TERRAVECCHIA SE NE PARLERÁ GIOVEDÍ 9 AL CENTRO SOCIALE ORE 11

CARIATI SI ASSOCIA PER IL PIANO STRUTTURALE INSIEME A MANDATORICCIO, SCALA COELI E TERRAVECCHIA SE NE PARLERÁ GIOVEDÍ 9 AL CENTRO SOCIALE ORE 11 CARIATI (Cs), Martedì 7 Giugno 2011 – Piano strutturale Associato tra i comuni di Cariati, Mandatoriccio, Scala Coeli e Terravecchia. Se ne parlerà GIOVEDÍ 9 al Centro Sociale cittadino alle ORE 11 alla presenza dei Sindaci delle città interessate e dei tecnici incaricati. L’obiettivo è favorire la partecipazione attiva e condivisa. L’evento è aperto a tutti. Saranno presenti i Sindaci dei comuni associati e i tecnici incaricati per la redazione del Piano, ovvero, il geologo Cataldo IOZZI di Mandatoriccio, l’ingegnere Carlo FELICE di Terravecchia, Prof. Domenico PASSARELLI – Facoltà di Architettura degli studi di Reggio Calabria – dipartimento Urbanistica, Prof. Franco ROSSI dell’Università di Cosenza – dipartimento Urbanistica, l’architetto Giacomo BAIONE e il responsabile dell’ufficio tecnico comunale. “Il dialogo con il territorio per condividere strumenti di programmazione e progettazione urbanistica –spiega l’Assessore al ramo architetto Giuseppe DONNICI– rimane la bussola di questo assessorato e, più in generale, il metodo preferito dall’esecutivo guidato da Filippo SERO. Il governo dei territori, nei nuovi scenari normativi e dello sviluppo locale in chiave federale, impongono un approccio nuovo per aggredire emergenze ed occasioni comuni ad aree omogenee. L’utile confronto sul Psa –conclude DONNICI– parte da queste premesse e vede coinvolti più enti ed amministratori per raggiungere un obiettivo unico e coerente”. Il Piano Strutturale Associato è lo strumento di pianificazione del territorio. Delinea, in una nuova visione integrata, le strategie per il governo dell’intero territorio interessato, indicando le finalità, le ragioni e le condizioni per conservare determinate valori e caratteristiche. Promuove un migliore e più efficace governo del territorio, specie delle risorse naturali; costruisce programmi di sviluppo locale in grado di utilizzare al meglio quelle risorse che acquistano valore solo alla scala sovra comunale. Con il PSA si ha la possibilità di realizzare e gestire in associazione servizi e infrastrutture che spesso non sono realizzabili dai piccoli Comuni. Il piano della forma associata punta al coordinamento e all’armonizzazione tra assetto urbanistico, politiche fiscali e programmazione delle opere pubbliche da attuarsi tramite il ricorso ad idonei strumenti di coordinamento delle azioni economiche, finanziarie e fiscali favorendo in tal modo atteggiamenti cooperativi e patti tra le istituzioni locali e promuovendo garanzia ed equità.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta