Cariati: serve un Sindaco che parli alla gente

Bisogna recuperare il consapevole coinvolgimento dei cittadini

A Cariati sembra che ai piani alti di Palazzo Venneri sia stato consegnato il silenzio assoluto. Da tempo nessun Amministratore pubblico parla più ai cariatesi, lasciati soli a combattere con le diverse criticità.

Qualcuno, tuttavia, con tanto coraggio ci ha provato. Mi riferisco, infatti, al Vice Sindaco dr.Antonio Arcuri che generosamente, e mosso da tanta buona volontà, ha rilasciato al nostro Direttore per cariatiNet.it un’intervista ad inizio settembre.

I risultati purtroppo per lui non sono stati dei migliori, perché si è preso parecchi rimproveri. L’Amministrazione in carica si è chiusa a riccio non sentendo, ahimè, alcun bisogno di interagire con i cariatesi.

Uno stile già registrato da qualche anno e che in fondo non ha certamente dato i migliori risultati. Infatti, una piccola comunità ha tanto bisogno, specialmente in momenti difficili, invece di sentire al proprio fianco chi li governa.

Parlare con gli amministratori pubblici, confrontarsi con loro, segnalare problemi e generare fiducia. Un sentimento fondamentale per costruire assieme senso e spirito di comunità, in modo da creare un ambiente armonico.

Si avvicina la scadenza delle elezioni amministrative. L’auspicio è quello che si facciano avanti volti di candidati che abbiano dalla loro sensibilità, disponibilità e tanta voglia di mettersi davvero a servizio dei propri concittadini combattendo la disaffezione piuttosto avanzata.

Insomma, amministrare una istituzione locale richiede oggi, accanto alla cura quotidiana della gestione dei servizi, un’accresciuta capacità di previsione e di lungimiranza. Il riconoscimento del valore del ruolo di chi amministra un Comune è parte integrante della dignità delle istituzioni democratiche del nostro Paese.

Serve, innanzitutto, superare la verticalizzazione della vita politica bensì, al contrario, occorre ampliare le istanze di partecipazione dei cittadini, a tutti i livelli. Non ci si deve rassegnare a quella che può apparire indifferenza verso la cosa pubblica. Bisogna recuperare il consapevole coinvolgimento dei cittadini.

Nicola Campoli

ps: foto di Caterina Filareti

Print Friendly, PDF & Email

Views: 2

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta