CARIATI: Segnali di cambiamento.

Chi stamattina con somma meraviglia ha incrociato per strada, lungo il tratto comunale della SS 106, il mezzo intento a “lavare” le strade di Cariati avrà pensato forse di stare altrove. Ed, invece, era a Cariati!

Ebbene si. Una novità che non può non fare notizia e generare un positivo stupore tra i cariatesi. Sempre che si replichi in modo continuo e costante nel tempo.

Che sia un nuovo inizio tutti se lo augurano per il bene della comunità, che ha tanto bisogno di risollevare presto e in maniera strutturata e qualificata la sua immagine.

Un intervento necessario, quello del lavaggio delle arterie cittadine, che va sicuramente intensificato e alimentato, in special modo in previsione dell’inizio della bella stagione e dei tanti turisti che arriveranno in paese.

Generare nuovi e proficui servizi pubblici, che possano finalmente accogliere gli abituali frequentatori di Cariati, e perché non tanti altri di nuovi, deve diventare un obiettivo comune cui tutti devono lavorare e impegnarsi.

Basta alle strumentali divisioni politiche che non aiutano a rasserenare il clima cittadino.

La dialettica del confronto tra gli amministratori pubblici e le forze politiche locali deve ritornare nei più rassicuranti schemi del corretto confronto, volto a un unico interesse. Di sicuro, quello per una Cariati pronta alla difficile e complicata sfida del cambiamento.

Bisogna superare il limite del pettegolezzo e delle allusioni. Tutti rischiamo, altresì, di essere tossicamente dipendenti da questo modo irriguardoso di guardare ai problemi della comunità.

Superare questo ormai inflazionato modo di fare é un impegno che devono sottoscrivere tutti. Amministratori e cittadini. Anziani e giovani. Forze di maggioranza e di opposizione.

Cariati ha un valore in se inestimabile e impareggiabile che non va sprecato e che le futili e inconcludenti polemiche, a suo confronto, non tengono assolutamente.

Diamo tutti sfogo e spazio a idee nuove che vedano la concretizzazione, al fine di migliorare la qualità della vita a Cariati. Compito difficile, ma non impossibile. E oggi quanto mai necessario.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta