Cariati: il Punto di Primo Intervento senza medico di turno! 

Le cose cominciano a cambiare solo quando dalle promesse si passa ai fatti

È piuttosto grave che stamattina il punto di primo intervento dell’ospedale cariatese non vede in organico, come da prassi, un medico pronto a prestare un primo soccorso a chi ne avrebbe bisogno.  

Molti pazienti, che sono arrivati al nosocomio locale, sono stati indirizzati purtroppo dal personale infermieristico all’Ospedale di Rossano. 

Sembra che la vicenda nonostante sia stata prontamente denunciata, come appreso dal personale presente, a chi di dovere non ha ancora avuto nessuna risoluzione. 

Il fatto aggrava ancora di più la situazione allarmante del Vittorio Cosentino che non riesce ancora ad emergere da un contesto di permanente immobilismo. 

Sono anni che tanti cittadini, in modo generoso e volontario, continuano a denunciare il contesto deficitario in cui versa l’ospedale del basso ionio cosentino, senza un nulla di fatto. 

Diversi gli impegni di natura politica, ma nulla ancora di concreto si riesce a raccogliere, rassicurando così una platea bisognosa di cure sanitarie che rientra nell’intera area.   

Le priorità sono altre. Sarebbe il caso di rimpiazzare il personale che va in pensione, visto che ormai sono più i servizi che non si riescono ad offrire che quelli realizzabili.

È inaccettabile, quindi, che non si riesce a far fronte all’inerzia generale rispetto a tante denunce. 

Le cose cominciano a cambiare solo quando dalle promesse si passa ai fatti.  È vero che la politica negli ultimi mesi ha dato segni di vita rispetto al passato, ma è tempo adesso di dare concretezza agli impegni.

Nicola Campoli 

Print Friendly, PDF & Email

Views: 2

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta