Cariati e una delle sue produzioni tipiche: le fragole

Spesso mi trovo a scrivere di Cariati. Piccolo Comune dal mare di azzurro intenso e cristallino, del basso ionio cosentino, al quale sono legato da particolare affetto e passione.

Il Paese ha un patrimonio storico artistico di indubbio valore, che ha un grosso margine di crescita sul piano della valorizzazione e promozione turistica.

Cariati, tuttavia, ha un potenziale enorme anche per tanti altri punti di forza. Tra questi la significativa produzione di fragole dalla qualità eccellente e dal gusto sublime.

La ricchezza dal rosso spumeggiante raggiunge i mercati all’ingrosso e, quindi, anche al dettaglio delle più note città nazionali e internazionali.

L’innovazione varietale unitamente a sempre nuove tecniche produttive, rappresentano il binomio imprescindibili che fa della moderna fragolicoltura un indubbio valore sul piano dell’immagine del luogo nel panorama delle più note produzioni tipiche italiane.

È chiaro che il miglioramento varietale e la messa a punto di tecniche produttive specialistiche e all’avanguardia, con lo sfruttamento delle straordinarie caratteristiche climatiche, fanno di Cariati un luogo ideale climaticamente per la suddetta produzione.

Sapere, allora, che in un territorio, spesso così bistrattato, come lo ionio cosentino, esplode una produzione di tale livello e spessore qualitativo non può che inorgoglire tutti.

In particolare modo se una volta seduti in qualche noto ristorante del Nord Italia o in giro per l’Europa si viene a conoscenza, che le fragole, appena ordinate, addirittura arrivano nientedimeno che dall’Azienda Agricola dei F.lli Forciniti  con sede a Cariati, tra le più note realtà del settore che si dedicata in loco alla produzione di fragole.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta