CAMPO VARCO,COMUNE HA CEDUTO AREE A PROVINCIA NON SORGE SU DISCARICA.PRESTO IL COLLAUDO MONTESANTO: NEL 2006 NESSUNA STRUTTURA DISPONIBILE

CAMPO VARCO,COMUNE HA CEDUTO AREE A PROVINCIA NON SORGE SU DISCARICA.PRESTO IL COLLAUDO MONTESANTO: NEL 2006 NESSUNA STRUTTURA DISPONIBILE CARIATI (Cs), Giovedì 16 giugno 2011 – Campo sportivo in località Varco, i lavori della struttura ineriscono ad un opera appaltata direttamente dalla Provincia di Cosenza alla quale il Comune ha ceduto le aree. Il campo non sorge su un’area già adibita a discarica. È stato già fatto e definito il collaudo statico e di regolare esecuzione dell’opera. Dopo gli atti vandalici verificatisi è stata già redatta una perizia di ripristino dei manufatti danneggiati, oggi in via di approvazione da parte della Provincia. E’ quanto fa sapere il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Avv. Leonardo MONTESANTO, precisando e rettificando rispetto a quanto diffuso stamani a mezzo stampa. I lavori del campo sportivo del Varco – spiega MONTESANTO – ineriscono ad un’opera appaltata direttamente dalla Provincia di Cosenza. A tal fine, peraltro, le aree sui cui insiste l’opera in via di realizzazione sono state cedute dal Comune alla Provincia. Il campo sportivo non insiste su un’area già adibita a discarica. La discarica, dismessa da anni, insisteva sull’area limitrofa e antistante quella in questione. Grazie alla richiesta avanzata da questa Amministrazione, la stessa area dell’ex discarica è oggi inclusa in un programma di risanamento da parte della Regione che, in proposito, ha già avviato una serie di sondaggi. E’, comunque, a conoscenza di questa Amministrazione per averlo direttamente appreso dal RUP (Responsabile Unico del Procedimento) che è stato già fatto e definito il collaudo statico e di regolare esecuzione dell’opera e che, essendosi verificati i notori atti vandalici prima della consegna dell’opera, è stata già redatta una perizia di ripristino dei manufatti danneggiati, oggi in via di approvazione da parte della Provincia. – Quanto alle considerazioni di natura generale sugli impianti di calcio e alla carenza degli stessi sul nostro territorio comunale – continua l’Assessore ai lavori pubblici – si ricorda, ad onor del vero, che al giugno 2006 non vi era alcuna struttura disponibile sul territorio comunale. Il vecchio campo del Varco era fatiscente e non omologato e lo stadio della marina era, addirittura, sotto sequestro penale da due anni e ridotto ad una discarica abusiva. La prima Amministrazione SERO, insediatasi proprio nel Giugno 2006, ottenne il dissequestro dello stadio della Marina ristrutturandolo e rimettendola a disposizione della associazioni calcistiche. Nel frattempo la Provincia avviò i lavori di ristrutturazione dello stadio del Varco. La gestione dello stadio della marina è affidata ad una associazione che si è fatta carico dei costi di gestione e di manutenzione, con l’impegno di renderne possibile l’utilizzo, previa adeguata partecipazione alle spese di gestione, alle altre associazioni. Ad oggi – aggiunge MONTESANTO – è stata avanzata la proposta d’investimento da parte di un privato per la ristrutturazione dello stadio della marina. L’Amministrazione in linea generale condivide la proposta, a condizione che si mantenga la valenza di bene collettivo della struttura. Vi sono, inoltre, diverse altre proposte di investimenti privati per la realizzazione di strutture di calcetto a cinque. Ad oggi vi è una effettiva carenza di strutture sul territorio rispetto alle numerose associazioni che operano nel settore calcio. La risposta – conclude il Vicesindaco – si può trovare oltre che nella sinergia pubblico-privato, anche nella più adeguata e opportuna valorizzazione della strutture territoriali, perfettamente fruibili anche in termini di adeguata distanza dall’abitato di Cariati. Cosa che non dovrebbe scandalizzare nessuno.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta