CAMPANA: IL PSC COME ANTIDOTO ALL’ISOLAMENTO

OBIETTIVI: VALORIZZAZIONE RISORSE NATURALI E CULTURALI

SABATO 6 CONSIGLIO COMUNALE AD HOC

CAMPANA (Cs), Mercoledì 3 Maggio 2017 – Piano di Sviluppo Comunale (PSC), procede l’iter. Dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa con i comuni partner e la deliberazione in giunta, si passa all’approvazione in Consiglio Comunale. – L’assise è stata convocata in seduta straordinaria ed urgente per il prossimo SABATO 6 MAGGIO alle ORE 16,30. In caso di seduta deserta il consiglio comunale si riunirà in seconda convocazione, il giorno successivo, domenica 7, alle ORE 17,30. 

È quanto fa sapere il Sindaco Agostino CHIARELLO sottolineando l’importanza rivestita dal progetto teso a sviluppare un’idonea offerta di servizi che sia in grado di ridurre l’isolamento delle popolazioni residenti, migliorandone la qualità della vita.

Tutela del territorio, dei servizi essenziali e delle comunità locali; valorizzazione delle risorse naturali e culturali per lo sviluppo del turismo sostenibile; attivazione di filiere da energia rinnovabile; mobilità sostenibile; manifattura, artigianato,produzioni agricole e agroalimentari. Sono, questi, gli obiettivi del PSC che con CAMPANA capofila interessa anche i Comune diAPRIGLIANO, BOCCHIGLIERO, CALOVETO, CROPALATI, LONGOBUCCO, PALUDI e dei loro servizi nelle zone rurali.

Dalle colline litoranee del basso ionio cosentino (Caloveto, Campana, Cropalati, Paludi), sino ai rilievi dell’altopiano silano, versante Sila greca (Aprigliano, Bocchigliero, Longobucco). – Il PSC oltre a considerare il territorio dal punto di vista della connotazione naturalistica, tiene conto oltre che delle numerose peculiarità agroforestali anche dei marcatori identitari dei singoli comuni e delle diffusespecificità storico-architettoniche.

CAMPANA è il Paese dell’Elefante di pietra e della storica Fiera della Ronza, l’evento fieristico dedicato alla zootecnia più longevo d’Europa, giunto quest’anno alla sua 553esima edizione;  APRIGLIANO è tra i comuni più estesi della Sila; BOCCHIGLIERO è la sede di un importante riserva naturalistica, Macchia della Giumenta San Salvatore, che si estende per 323 ettari; CALOVETO è un centro rurale a forte connotazione produttiva per la presenza di numerosi uliveti di montagna che lasciano il passo a lussureggianti castagneti;CROPALATI è il nucleo fortificato sorto durante l’epoca normanna; la storia di LONGOBUCCO si intreccia saldamente alla presenza di numerose miniere tra cui si distinguono quelle d’argento; PALUDI è nota per il vicino sito archeologico di Castiglione, mirabile esempio di centro fortificato brettio.

Dopo l’approvazione in Consiglio Comunale si potrà procedere con la redazione del Piano.  – (Fonte: Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying – 345.9401195)

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta