CALCIO: Il Cariati voleva vincere ed ha vinto meritatamente

Cariati 2 – M. Schiavonea 1 Marcatori: 10’ De Giacomo, 28’ Falcone, 50’ De Santis Cariati: Straface 6, Tranquillo 7, Castrignanò’ 6, ( 46’ De Santis 7,5), De Giacomo 8,5, Graziano 7,5, Scarpello 7, Fazio 7, Ferrentino 8, Apicella 6,5, Torchia 7, ( 59’ Blaconà 6), Campana 6,5 ( 70’ Pugliese 7). All: Filareti M. Schiavonea: Matescu 6, Palopoli 6, Paldino 6, Sestito 8, Sposato 7 (82’ Casciaro s.v), Bianchi 6 ( 54’ Marino 6), Florio 7,5, D’Amore 5, Brillante 7 (75’ Le Voci 6), Falcone 6,5, Ferrari 6,5. All: Gaetano Iuele. Arbitro: Caccuri Mirko di Reggio Calabria 6 Il Cariati voleva vincere ed ha vinto meritatamente. La differenza la fanno, ancora una volta, De Giacomo ,il migliore dei 22 in campo, e De Santis. Un velenoso destro del centrocampista De Giacomo al 10’ minuto di gioco ed un eurogol di De Santis al 50’ consentono al Cariati di di incamerare l’ottava vittoria stagionale, il decimo risultato utile stagionale nonché il primato nella classifica generale. Quello visto oggi è stato un Cariati ad alto livello, che ha battuto lo Schiavonea con un netto e perentorio 2 a 1, sovrastandolo particolarmente nella ripresa attraverso una manovra corale, costante possesso di palla e pressing. Dopo un bel primo tempo giocato a viso aperto, nonostante l’espulsione del centrocampista D’Amore, la compagine ospite, ben imposta dal tecnico Iuele, ha espresso una più che dignitosa prestazione. Nella ripresa lo Schiavonea non ha battuto un colpo arretrando sotto gli assalti di un Cariati vivo, pronto, determinato con un impeccabile Graziano nella protezione della difesa, un De Giacomo stupendo nell’impostazione del gioco che ha coronato brillantemente la sua prestazione con un gol splendido per tempismo e spettacolarità. Da sottolineare le prestazioni del centrocampista Ferrentino, un vero lottatore nella zona nevralgica del campo e del tornante De Santis che ha sigillato la sua prestazione con il gol vittoria al 50’ di gioco, applaudito a scena aperta dal pubblico presente. La compagine ospite può prendersela con sé stessa, in quanto l’espulsione al 10’ minuto di gioco di D’Amore per un fallo da tergo su un difensore del Cariati, l’ha alquanto danneggiata. Il 2 a 1 finale premia lo spirito della squadra del presidente Sabatino Tosto, ma nulla toglie alla validità della formazione di IOuele, che è parsa senz’altro la migliore formazione scesa sul terreno di gioco del Cariati nel corrente campionato. Uno Schiavonea, dunque, venuto a Cariati senza timori, evidenziando un collettivo ben organizzato, di ottimo livello tecnico e duro a soccombere. “Una partita avvincente e giocata bene da entrambe le formazione, ha dichiarato a fine gara il tecnico dello Schiavonea, Gaetano Iuele, il Cariati ha meritato il successo per la determinazione e la voglia di vincere espressi in campo. La mia squadra è stata penalizzata dall’espulsione di D’Amore; infatti nella ripresa i miei ragazzi hanno risentito la fatica per aver giocato in inferiorità numerica per ben ottanta minuti di gioco”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta