Calcio: Cariati 1 – S.Anna 3

Marcatori : 35’ Calabretta su rigore, 47’ Torchia Vincenzo su rigore, 69’ e 93’ Calabretta Cariati : Arcudi 5,Fazio 5, Russo 5 (dal l’80 Frontera s.v.),Minutolo 7,5, Caniglia 6(dal 70 Cotrone s.v.), Scarpello 5, Franco 5 (57’ Marino 6,5), Torchia Vincenzo 6,5), Covello 6, Torchia Daniele 5. All: Vincenzo Filareti. S.Anna: De Luca 6, De Marco 6 (68 Senachè 6,5), Tisci 6, Leone 7,5, Rodio 6, Scandale 6 (dal 57’Pantisano 6), Ribecco 4, Bruno 6, Garofalo 6 (80 Rocca s.v.), Calabretta 8. All:Maiolo. Arbitro : Fiore Antonio di Paola 6,5 Con una tripletta dell’incontenibile capocannoniere Calabretta i ragazzi di mister Maiolo hanno conseguito il tredicesimo successo stagionale,mettendo,così,una seria ipoteca sulla vittoria del campionato.La striscia di vittorie della compagine del S.Anna si allunga,quindi, a 13,grazie all’affermazione esterna sul Cariati,merito soprattutto della tripletta del goleador Calabretta,che raggiunge quora 23 reti.Pertanto ila compagine di mister Maiolo continua,imperterrito la sua marcia verso il salto nella categoria superiore.Una gara non bella quella vista nel pomeriggio odierno:Il S.Anna che ha disputato una gara di ordinaria amministrazione,colpendo al momento giusto la squadra di casa con l’implacabile cecchino Calabretta,mentre il Cariati ha espresso la peggiore prestazione interna,in quanto ha pagato l’importanza della posta in palio e l’assenza del suo centrocampista Cristofaro Curia,appiedato per squalifica. Si è visto un Cariati caotico a centrocampo e incredibilmente impreciso negli attaccanti.I ragazzi del direttore sportivo Alfonso Pignataro hanno retto bene solo nei primi sessantacinque minuti iniziali,poi,a seguito di madornali errori sia in attacco che in difesa,non sono riusciti a tenere testa ad una squadra,niente di eccezionale,ma ben impostata in campo dal tecnico Maiolo e che ha capitalizzato al massimo le occasioni capitate all’implacabile cecchino Calabretta,il migliore dei 22 in campo.Altra citazione particolare merita Leone,un vero faro della retroguardia ospite. Per il cariati che fosse notte fonda si è capito presto,in quanto l’undici di mister Filareti ha risentito molto l’importanza della gara,pagandone il dazio con una prestazione incolore e priva di sostanza.A fine gara il direttore sportivo Alfonso Pignataro non nasconde l’amarezza:”Abbiamo perso una gara per ingenuità,l’assenza di alcuni nostri ragazzi è stata determinante per la nostra sconfitta.Non è perso nulla,siamo in zona play off e nulla è perduto.Sono certo che i nostri ragazzi si rifaranno già da domenica prossima”. Cariati lì 03/02/2013

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta