C’è molta attesa nell’ambiente politico locale per il consiglio comunale, convocato  in seduta straordinaria per sabato 19 maggio,

C’è molta attesa nell’ambiente politico locale per il consiglio comunale, convocato  in seduta straordinaria per sabato 19 maggio, con dieci punti all’o.d.g., di cui ben cinque richiesti dalle forze dell’opposizione. Non sarà certamente una seduta tranquilla, in quanto i quattro consiglieri di minoranza, nei giorni scorsi, sono stati fortemente critici nei confronti dell’Amministrazione. Tre le problematiche su cui la minoranza incalzerà la maggioranza consiliare: istituzione commissione di controllo e garanzia sul bilancio e sui tributi; discussione sulla viabilità interna ed interpoderale e sull’illuminazione cittadina; stato dell’appalto dei lavori del Mercato Ittico comunale. Sull’imminente seduta consiliare riportiamo alcune considerazioni del capogruppo UDC. “La difficile stagione del bilancio comunale, afferma in una sua nota-stampa il consigliere Francesco Cosentino, ormai in evidente stato di insolvenza oltre che di dissesto e con una situazione di cassa e debitoria non più sostenibile, che sta pregiudicando tutti i servizi essenziali per il nostro Comune, ha spinto le forze dell’opposizione a portare all’attenzione del consiglio comunale la richiesta di istituzione di una commissione speciale con poteri di controllo e garanzia che abbia la facoltà di formulare proposte fondate sull’esatta conoscenza ed acquisizione dei dati finanziari del Comune. Tale commissione, che non vuole essere una commissione di inchiesta ma neanche una semplice commissione di routine, prosegue il commercialista Francesco Cosentino, deve essere interpretata come una opportunità amministrativa oltre che politica che l’intero Consiglio Comunale non può lasciarsi sfuggire. Essa potrebbe segnare, inoltre, conclude l’esponente di Casini, un importante momento di seria, proficua e collaborativa discussione istituzionale su una tematica fondamentale per il nostro Comune, oltre che la stessa potrebbe essere interpretata come un significativo segnale di distensione nei rapporti politici tra maggioranza ed opposizione”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta