ARCHEOLOGIA, ORIETTA ROSSINI (ARA PACIS) A CARIATI

ARCHEOLOGIA, ORIETTA ROSSINI (ARA PACIS) A CARIATI SCUOLA ESTIVA – MARTEDÌ 24 LA LEZIONE IN EDICOLA LA SUA NUOVA INCHIESTA SU SIBARI ROSSANO, Sabato 21 Agosto 2010 – <>. Esordisce così la 4° inchiesta del mensile nazionale ARCHEO (N.8 – Agosto 2010 in edicola), dedicata al complessivo patrimonio archeologico calabrese, questa volta dal titolo “Nella piana di Sibari”, curata da Orietta ROSSINI, Coordinatrice del Museo dell’ARA PACIS di Roma ed ospite, MARTEDÌ 24 AGOSTO, A CARIATI, nell’ambito del 9°Euromed Meeting – Ecole d’Eté in Managament dell’Identità promossa da “Otto Torri sullo Jonio”. Orietta ROSSINI – è funzionario della Sovraintendenza del Comune di Roma. Dal 1993 lavora presso i musei di Arte Antica e si interessa di museologia e di divulgazione archeologica. Ha fatto parte dello staff che ha realizzato a Roma il Museo dell’Ara Pacis, che attualmente dirige, ed è autore di studi e monografie a carattere archeologico. Svolge inoltre collaborazioni giornalistiche con riviste specializzate nel settore. Il titolo della lezione pubblica prevista a CARIATI (Martedì 24 AGOSTO Ore 11.30 – Centro Sociale) è: “CITTÀ GRECHE SULLO JONIO: LEGGERE IL TERRITORIO E COSTRUIRE A MISURA D’UOMO” Sul finire dell’VIII secolo a.C. ha inizio la grande colonizzazione greca dell’Occidente: prima sulle coste del mar Tirreno e immediatamente dopo lungo quelle del mar Jonio. In questo modo sulle coste calabre, in quella che più tardi sarà chiamata Magna Grecia, e in Sicilia, sorgono le prime grandi città della nostra Penisola. Alcune di esse arriveranno a contare decine di migliaia di abitanti e a dominare veri e propri imperi. La ricerca archeologica ha dimostrato come queste colonie si impiantassero secondo un preciso piano urbanistico, che prevedeva fin dagli inizi la suddivisione degli spazi – in spazi pubblici, sacri e privati – e la realizzazione di quartieri abitativi geometricamente suddivisi, secondo criteri attenti alle conformazioni fisiche del territorio e all’eguaglianza interna dei coloni. La lezione di Orietta ROSSINI sarà preceduta da quella del Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Cosenza Mario OCCHIUTO e sarà seguita da Piero SARDO Presidente della Fondazione Nazionale BIODIVERSITÀ di SLOW FOOD, tra i partner della 9° Edizione del Meeting Euromed (22-31 Agosto), dedicata alla qualità della vita, nell’anno internazionale (ONU) della Biodiversità.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta