AI FRANCESI PIACE LA SIBARITIDE

AI FRANCESI PIACE LA SIBARITIDE CONCLUSA CON SUCCESSO INIZIATIVA ANDIRIVIENI TRAVEL DOPO ROSSANO E CORIGLIANO LA NAVE È RIPARTITA PER LA CROAZIA CORIGLIANO Calabro, Martedì 19 Ottobre 2010 – Santa Severina, Le Castella, Sila, Rossano, Corigliano e Scavi di Sibari. Dalla Sibaritide al Crotonese. Piace ai francesi la tappa coriglianese della Motonave Athena. Una nuova esperienza nella Città del Castello Ducale dopo l’esordio del 2007. I crocieristi francesi sono salpati alle Ore 17,30 dalla banchina del Porto di Corigliano alla volta di Korcula in Croazia. La nave era arrivata con qualche minuto di anticipo rispetto al previsto, ed è ripartita con qualche minuto di ritardo dopo un’intera giornata di sosta nella Sibaritide. I primi turisti a scendere a terra sono stati quelli che hanno scelto come escursione Santa Severina e Le Castella. Alle Ore 8 i due autobus sono partiti con 74 passeggeri a bordo accompagnati da due tour leader e da 2 guide francofone. A seguire sono partiti i due autobus con i passeggeri per l’escursione in Sila e quelli per Corigliano e Rossano. Per ultimi i tre autobus per Rossano e quello per gli Scavi e Museo Archeologico di Sibari. Dopo un primo momento di condizioni climatiche avverse con vento e pioggia, la forza di volontà di tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento ha fatto sì che si potesse “intercedere” sulle stesse consentendo, per il resto della giornata, di svolgere in tranquillità le attività per come previsto da programma. Con immenso piacere è stata accolta la notizia fornita alle forze di Polizia di frontiera ed agli organizzatori dal Comandante della nave e dalla sicurezza di bordo: tra i turisti francesi imbarcati c’era chi era già stato a Corigliano il 5 maggio 2007 in occasione del primo mitico attracco di una nave da crociera in un porto calabrese. Molto apprezzata dai visitatori sono stati la Cattedrale di Rossano, il Museo Diocesano, l’Azienda Amarelli, il Castello Ducale di Corigliano e il sito archeologico di Sibari con relativo museo. Durante queste visite ai turisti francesi è stata data la possibilità di far visita ad alcuni negozi di prodotti tipici locali che, grazie all’apertura domenicale per l’occasione, hanno anche contribuito alla buona riuscita dell’evento ed alla ottima impressione complessiva. Prima della partenza della nave ai crocieristi sono state offerte le prime clementine della zona grazie alla sensibilità dimostrata dall’Azienda Agricola Eredi Filippelli Vincenzo e di Rossano, dall’Azienda Agricola La Pietra di Rossano e dalla Società Cooperativa Turano di Corigliano Calabro. La degustazione è stata accompagnata e allietata dal gruppo Folk Città di Castrovillari che, sotto la nave, coinvolgeva in tarantelle, mazurche e quadriglie sia gli ospiti a terra, sia quelli già saliti a bordo e tutti affacciati dai ponti della nave. L’ennesimo ottimo risultato ottenuto da chi, solo con mezzi propri e con la grande disponibilità dell’Autorità portuale di Gioia Tauro, del Comandante la Capitaneria di Porto di Corigliano, la Polizia di Frontiera, la Dogana di Corigliano e la società di gestione degli attracchi, si è imposto concretamente di dare un valido contributo allo sviluppo turistico della zona.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta