A CARIATI LA PRIMA EDIZIONE DELLE “ MINIOLIMPIADI”

A CARIATI LA PRIMA EDIZIONE DELLE “ MINIOLIMPIADI” DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO Ha riscosso positivi apprezzamenti la prima edizione delle “Miniolimpiadi”, organizzata a conclusione del Progetto di Educazione Motoria dalla scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Cariati, diretto dalla prof.ssa Angela Maria Bruni. La manifestazione finale ha costituito un momento di verifica del progetto che ha impegnato, per tutto l’anno scolastico, gli alunni dei plessi di Stabilimento e Vittorio Emanuele presso le strutture sportive della scuola media. I vari momenti delle due intense giornate, svolte all’aperto nel campetto del Centro Sociale, sono stati coordinati dal prof. Filippo Critelli, funzione strumentale, e da Rosellina Franco, responsabile del progetto e specialista in Scienze Motorie. Nella prima giornata ha avuto luogo il torneo di minivolley, conclusosi con la vittoria della quinta primaria di Via Vittorio Emanuele e della quarta B di Via Stabilimento. La seconda giornata, inaugurata dalla banda musicale “Città di Cariati”, guidata dal maestro Cirigliano, e dal gruppo delle Majorettes di Loredana Argirò, è iniziata con il giuramento degli atleti e la tradizionale accensione della fiaccola olimpica; subito dopo, la bella esibizione coreografica di danza moderna delle ragazze della scuola media, preparate dalla prof.ssa Angela Gambardella, e lo svolgimento dei giochi: salto in alto, corsa veloce e ad ostacoli, lancio del dischetto e della pallina, staffetta. Nell’ambito della stessa giornata, i ragazzi della media “De Amicis” hanno consegnato alla dirigente Angela Maria Bruni, e quindi all’Istituto, la coppa conquistata con la vittoria delle recenti finali regionali di pallavolo. “Un ringraziamento a tutti – ha dichiarato con soddisfazione la Dirigente, ricordando anche il prezioso lavoro del servizio d’ordine espletato dai volontari dell’Associazione Carabinieri – per queste iniziative che servono a promuovere, ancora una volta, lo sport come strumento di educazione della persona e il gusto per una sana competizione basata sui valori dell’amicizia, della tolleranza e del rispetto”. La prof.ssa Rosellina Franco, chiudendo la prima edizione delle Miniolimpiadi, ha tenuto a precisare: “Con questa manifestazione abbiamo voluto far vivere delle giornate all’insegna del rispetto delle regole e volutamente non abbiamo premiato l’aspetto agonistico: speriamo che questo messaggio sia giunto a tutti”. Gli alunni, infatti, sono stati tutti bravissimi e meritevoli di medaglia.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta