Cariati: bando regionale per gli interventi di valorizzazione dei borghi calabresi

L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere i borghi della Calabria

Dalla Regione Calabria, di preciso dal Dipartimento Turismo, Beni Culturali e Spettacolo, lo scorso giugno – la scadenza è stata prorogata al prossimo 21 settembre – è stato pubblicato l’avviso rivolto ai Comuni per le richieste di sostegno nella realizzazione di interventi di valorizzazione turistico-culturale dei borghi calabresi.

Un’iniziativa tanto attesa che tende a finanziare gli interventi di valorizzazione degli antichi scrigni d’arte dei quali l’ultima Regione dello stivale è notoriamente ricca.

L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere i borghi della Calabria, custodi di storia, identità e tradizioni, stimolando proposte e progetti che vengono direttamente dai territori.

Lo stanziamento è di 100 milioni di euro a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione.

Possono presentare domanda i Comuni della Regione Calabria, ad esclusione di quelli che rientrano nella strategia regionale per le aree urbane, e le reti di Comuni.

Si può presentare una sola domanda per proposte progettuali riconducibili a uno o preferibilmente a più interventi tra quelli considerati ammissibili.

Il contributo concedibile è pari al 100% delle spese sostenute per la realizzazione di interventi di importo non inferiore a 300.000 euro. Il contributo massimo concedibile per beneficiario è di 1.500.000 euro.

Il Comune di Cariati ha colto l’occasione bandendo un avviso pubblico rivolto agli operatori e a privati che, entro il prossimo 14 settembre, possono avanzare progettualità, al fine di consentire così all’amministrazione di avanzare il progetto in modo coordinato.

Innanzitutto, il borgo antico ha tutte le potenzialità e ricchezze per fare un salto di qualità, in termini di miglioramento dell’accoglienza, partendo del resto dalla sua unicità.

Inoltre, l’iniziativa rappresenta anche un modo funzionale per aggregare, attorno al progetto, tutti gli operatori, unitamente all’Amministrazione comunale, che tengono a cuore il centro storico e si auspicano un rilancio sul piano nazionale e internazionale.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta