UN TRENO DIRETTO SIBARI-PAOLA

UN TRENO DIRETTO SIBARI-PAOLA DIMA: COLLEGARE SIBARITIDE E POLLINO ALL’ALTA VELOCITÀ “DA ROSSANO A ROMA IN CIRCA 5 ORE” Corigliano (CS), Martedì 4 Maggio 2010 – Istituire un treno diretto, senza soste intermedie, da Sibari a Paola, destinato a congiungere i bacini d’utenza del medio, alto e basso Jonio, della Sibaritide e del Pollino con le direttrici dell’alta velocità sul versante tirrenico. È, questa, la proposta che l’On. Giovanni DIMA confezionerà nei prossimi giorni ai vertici di TRENITALIA. L’obiettivo di DIMA è quello di consentire ai cittadini del Nord Est della Calabria, sulla base della rete infrastrutturale attuale, di raggiungere ad esempio, dalla Città di Rossano, la Capitale, in circa 5 ore. L’annuncio ufficiale è avvenuto in occasione della conferenza stampa di presentazione della 9° Ed. Regionale della Festa dell’Europa 2010, tenutasi ieri (Lunedì 3), alla presenza dei due Sindaci delle Città di Corigliano Pasqualina STRAFACE e Castrovillari Franco BLAIOTTA, e del Presidente dell’Associazione Otto Torri sullo Jonio Lenin MONTESANTO, presso la Sala degli Specchi del Castello Ducale. SU YOUTUBE INTERVENTO INTEGRALE ON. DIMA http://www.youtube.com/watch?v=qgaut3b-wK4 “Con questa soluzione logistica – dichiara l’O. Giovanni DIMA- potrebbe essere risolto in tempi celeri, e concretamente, il gap infrastrutturale attuale che penalizza la Calabria Jonica, priva di reti infrastrutturali efficienti e comode con il resto della regione e dell’Italia. Con l’istituzione di un treno diretto Sibari-Paola – ha aggiunto il deputato- la stazione di Sibari diventerebbe punto di riferimento per l’afflusso dei bacini nord-sud in direzione centro-nord Italia attraverso la linea ferroviaria tirrenica. Considerando che da Paola – ha detto l’On. DIMA- parte ogni giorno un treno, alle 9 di mattina, che impiega, per raggiungere Roma, solo 3 ore e mezzo di viaggio, viene da sé immaginare un utile collegamento del Nord Est della Calabria, mediante questo treno, con la capitale. Parlare di strategie euro-mediterranee nel giorno in cui si festeggia la Dichiarazione Schumann – ha concluso l’On. DIMA significa interrogarsi sullo sviluppo del territorio e del nostro meridione che passa da un urgente miglioramento della rete infrastrutturale a garanzia del diritto alla mobilità”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta