il comandante della Guardia Costiera salva un anziano dal suicidio

CARIATI – Il comandante della Guardia Costiera di Cariati, primo Maresciallo Antonio Paparo, su segnalazione della locale stazione dei carabinieri ha salvato da morte certa, nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 13 e 15, un uomo anziano (M.C., di 68 anni) che, in evidente stato confusionale, si era gettato in mare. Il sessantottenne si reca, con intenti probabilmente suicidi, sul Lungomare Cristoforo Colombo, in pieno centro abitato, e si immerge. I militi della Benemerita si mettono in contatto con la Guardia Costiera, la quale, in pochissimi istanti localizza l’uomo a poca distanza dalla riva. Il comandante Paparo non ci pensa su due volte, si tuffa, riesce ad agguantare M.C. e lo riporta a riva. Intanto giunge un’ambulanza del 118 dal vicino ospedale “V. Cosentino” che trasporta l’anziano al pronto soccorso ove i sanitari lo medicano e gli prestano le cure del caso. Antonio Paparo non è nuovo a simili gesti d’eroismo. Infatti, nella sua lunga carriera militare di appartenente alla grande famiglia della Guardia Costiera, per analoghe imprese ha ottenuto dal Ministero degli Interni due alti riconoscimenti: un Attestato di Pubblica Benemerenza nel 1998 da parte dell’allora Ministro degli Interni Giorgio Napolitano e una Medaglia di Bronzo al valore Civile nel 2003 dall’ ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi su proposta dell’ex Ministro degli Interni Giuseppe Pisanu.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta