Trovata signora in stato confusionale.

Sono stati alcuni componenti, di Cariati, della sezione Protezione civile di Mandatorriccio, intorno alle tre di notte di ieri domenica, a notare una signora, nei pressi dell’ufficio postale, che giaceva per terra. I giovani che tornavano dalla missione di Corigliano, ad accogliere i 520 naufraghi arrivati nella notte, nel notare questo corpo disteso per terra, si sono avvicinati e nel constatare che si trattava di persona viva ma priva di coscienza, hanno bene pensato di chiamare il 112 ed il 118. Arrivati sul posto i sanitari del 118 di Cariati, hanno cercato di interrogare la signora, che non si dimostrava collaborativa, ma in forte stato confusionale; solo grazie ai documenti trovati addosso si è potuto risalire alla sua identità: E’ Piri Tereza, una donna di nazionalità rumena di anni 52. Secondo i sanitari accorsi, la signora non necessitava di ricovero e quindi poteva ritornare a casa; ma casa dove? Le stesse persone che avevano trovato la signora, l’hanno condotta al vicino punto di primo intervento, dell’ex ospedale cariatese, dove il medico di guardia, dopo aver visitato la paziente, rilevato il forte stato confusionale, ritiene di trasferirla all’ospedale di Corigliano per ulteriori accertamenti. Dimessa da Corigliano e riportata a Cariati, sempre gli stessi volontari, hanno cercato di rintracciare qualche familiare a cui affidarla. Dal sacchetto di spesa che portava con se, si è risalito alla sua provenienza, Mirto, e li si è scoperto che non ha una fissa dimora e vive di elemosina. Ed è stato, proprio grazie a questi angeli custodi, che ieri mattina, sono riusciti a risalire ai familiari e quindi all’abitazione della signora. Una storia a lieto fine grazie allo spirito di solidarietà ed all’umanità avuti da alcuni ragazzi.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta