STL, GUAGLIARDI: COSENZA RISCHIA DI PERDERE TRENO

L’ASSESSORE REGIONALE IERI A CORIGLIANO TURISMO, LA PROPOSTA: UFFICI AD HOC NEI COMUNI CORIGLIANO (CS), Domenica 28 Febbraio 2010 – Sistemi Turistici Locali (STL), Cosenza rischia di perdere l’ultima diligenza. Per aspettare altri, si rischia di far vanificare gli sforzi e l’impegno profusi fino ad oggi per la realizzazione di questa importante riforma in materia. Evidentemente, altre province si avvantaggeranno di questa occasione storica. E’ quanto ha sostenuto l’Assessore Regionale al Turismo, On. Damiano GUAGLIARDI, intervenendo ieri (Sabato 27 Febbraio), a conclusione del convegno, dal titolo “TURISMO: BILANCIO E PROPOSTE”, organizzato dalla Regione Calabria, presso il Centro d’Eccellenza di Corigliano Calabro. Tra i presenti ed intervenuti, anche Rocco TASSONE consulente dell’assessorato regionale al turismo, l’Assessore Giuseppe PUCCI del Comune di Corigliano, il Sindaco di Rossano Francesco FILARETO, il consigliere regionale uscente Franco PACENZA, Natale FALSETTA presidente del consorzio degli operatori turistici dell’alto jonio (COTAJ), Vincenzo FARINA presidente regionale di Assoturismo-Confesercenti, Luigi SAUVE presidente regionale di Asshotel-Confesercenti e Pasquale MOTTA presidente nazionale di FIBA Assocamping-Confesercenti. GUAGLIARDI ha parlato anche di riordino del sistema legislativo attuale, in tema di competenze e materie strettamente connesse al turismo ed oggi, purtroppo, mal ripartite tra diversi assessorati. Su questo aspetto – ha scandito l’Assessore Regionale al Turismo – la prossima Regione dovrà intervenire con urgenza. Allo stesso tempo, GUAGLIARDI ha sottolineato l’esigenza, pro futuro, di provvedere ad un maggiore coordinamento delle politiche cosiddette di destagionalizzazione, evidenziando la necessità di prevedere in tutti gli enti locali degli uffici ad hoc per il turismo, con dirigenti e dipendenti. Nell’illustrare e valorizzare, infine, lo sforzo concreto di programmazione in tema di turismo fatto dall’attuale esecutivo regionale, rispetto al far west ereditato dalle passate giunte, GUAGLIARDI ha concluso ribadendo, anche a Corigliano, come l’area Cariati-Rocca Imperiale possa essere considerata, nei prossimi anni, quella trainante per lo sviluppo turistico regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta