Sport: si è concluso il Torneo di Pallanuoto 2017

Si è conclusa sabato 19 agosto la prima edizione del Torneo di Pallanuoto 2017 – Città di Cariati, che ha visto la partecipazione numerosa di cittadini e turisti.

L’evento, che aveva avuto inizio sabato 5 agosto, ha visto vincitori la squadra Debuttanti. Al secondo posto i Fichi Paletta e al terzo Greco e Levante per rinuncia di Juventus. In totale, hanno partecipato sette squadre, organizzate inizialmente in due gironi. I vincitori sono passati poi alle semifinali e alla finale.

«Quando le manifestazioni sportive sono così partecipate, come è stato per il Torneo di Pallanuoto, vuol dire che sono stati raggiunti almeno due obiettivi: dare a tutti la possibilità di avvicinarsi allo sport e creare momenti di aggregazione sociale. Ed entrambi sono obiettivi che l’amministrazione che guido si è sempre prefissata – ha detto la sindaca Filomena Greco – . Voglio complimentarmi con tutti i partecipanti e fare gli auguri ai vincitori. Spero che tutti si siano divertiti e siano pronti a ripetere l’esperienza il prossimo anno».

La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Cariati e fortemente voluta dal consigliere delegato allo Sport Pino Greco. Tra gli organizzatori, Giuseppe Mancuso, Antonio Campana e Rocco Critelli.

«È stata davvero una bella manifestazione – ha commentato il consigliere comunale delegato allo Sport Pino Greco – . Ci auguriamo fin da ora che si potrà realizzare anche il prossimo anno. Magari aprendo le porte anche a squadre dei paesi vicini a Cariati. Per quanto riguarda l’estate, dopo gli eventi di tiro a palla per i cacciatori e di giochi tradizionali per i bambini, dopo la regata per i pescatori e il torneo di pallanuoto per i giovani nuotatori, manca ancora un appuntamento: quello con il tennis, per le finali che si terranno in località Varco. E poi – promette –  l’impegno per la prossima stagione è di continuare a creare o patrocinare manifestazioni che aiutino le persone ad allenare il corpo, a migliorare la capacità di stare in squadra e a socializzare».

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta