Solidarietà e accoglienza: Nuovo Cielo compie 10 anni

Si terrà domenica 17 giugno a Cariati, nei locali dell’azienda iGreco, a contrada Guardapiedi, la festa per i 10 anni dalla nascita dell’associazione Nuovo Cielo, che si occupa di accogliere e prestare cura ai bambini della Bielorussia e della Lituania. L’evento, che inizierà alle 10:00, prevede due programmi: uno dedicato ai bambini e uno dedicato agli adulti.

“Siamo emozionati per questo traguardo – ha detto Sara Bianco, presidente di Nuovo Cielo – . Quando abbiamo iniziato, un decennio fa, eravamo entusiasti e con tanta voglia di fare. Volevamo essere una valida e concreta opportunità per quei bambini di sentirsi accolti, di conoscere una realtà più serena e normale. E allo stesso tempo volevamo via via creare le condizioni perché gli affidamenti temporanei divenissero adozioni senza scadenza. Perché a volte la famiglia non è solo quella che ci capita o non ci capita, ma anche quella che riusciamo a crearci. Con pazienza, affetto e tanta disponibilità ad amare”.

L’EVENTO. Domenica ci sarà un doppio programma: uno interamente dedicato ai più piccoli e uno pensato per i genitori o comunque per gli adulti.

Entrambi iniziano alle 10. Dopo la registrazione dei partecipanti, per i bimbi sono previsti giochi e una serie di attività di intrattenimento con animatori e giochi gonfiabili. Mentre, i più grandi potranno prendere parte a una tavola rotonda.

IL TALK. Al dibattito interverranno Sara Bianco, presidente di Nuovo Cielo, Paolo Sesti, neuropsichiatra infantile e consulente dell’associazione, e Filomena Greco, vicepresidente di Nuovo Cielo.

Presenzieranno Lina Juškevičienė, responsabile Commissione minori Lituania, Lina Pupelienė, responsabile Servizio sociale Comune di Vilnius, Romutis Žebuolis, direttore d’istituto, Ieva Norkiene, direttore d’istituto, Elvira Loct, direttore d’istituto, Jurate Gudiene, direttore d’istituto.

A conclusione della mattinata, dalle 13:30, è previsto un pranzo per i partecipanti.

Jureka Srl
Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta