Simone D’Adamo Primo Eletto al Senato Accademico dell’Università della Calabria

È con grande gioia ed orgoglio che annunciamo che Simone D’Adamo è stato eletto al Senato Accademico dell’Università della Calabria, raccogliendo oltre 1600 preferenze. Questo straordinario risultato non solo lo rende il candidato più votato al Senato Accademico, ma segna anche una storica vittoria per l’associazione UNICA, che per la prima volta dal 2007 riesce ad eleggere un Senatore Accademico.

Insieme a Simone D’Adamo, altri rappresentanti di Cariati sono stati eletti in vari organi di rappresentanza, a testimonianza del forte impegno e della partecipazione attiva degli studenti della nostra comunità. Luigi Forciniti è stato eletto al corso di laurea in Scienze Naturali, Giuseppe Cristaldi alla Commissione Paritetica Docenti Studenti del Discag e Leonardo Cosentino al corso di laurea in Media e Società Digitali.

Questi risultati sono un importante riconoscimento per l’associazione UNICA e per la lista Nova, che hanno lavorato instancabilmente per promuovere la partecipazione e il coinvolgimento degli studenti nei processi decisionali dell’Università della Calabria.

Simone D’Adamo, visibilmente emozionato, ha dichiarato: “Sono profondamente grato per la fiducia che mi è stata accordata. Questo successo è il risultato di un lavoro di squadra incredibile e della determinazione di tutti i membri della lista Nova. Siamo pronti a lavorare con dedizione e passione per portare avanti le istanze degli studenti e contribuire a migliorare la nostra università.”

Questo traguardo non è solo un riconoscimento personale, ma rappresenta anche una vittoria collettiva per tutti gli studenti che credono nel cambiamento e nella partecipazione attiva. L’associazione UNICA continuerà a sostenere e promuovere iniziative che valorizzino il ruolo degli studenti all’interno dell’Università della Calabria.

Un caloroso ringraziamento va a tutti coloro che hanno sostenuto Simone D’Adamo e gli altri candidati eletti. Insieme, continueremo a lavorare per un futuro migliore per la nostra università.

Print Friendly, PDF & Email

Views: 228

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta