RSA RIZZO, NESSUN TRASFERIMENTO. RASSICURAZIONI DI MAURO IN CONSIGLIO COMUNALE

PIÙ POSTI LETTO CON RIORGANIZZAZIONE RETE TERRITORIALE ASP

La RSA RIZZO resta a CAMPANA. Non esiste alcuna richiesta di trasferimento ad altra struttura. Nella prossima riorganizzazione della rete territoriale della sanità saranno potenziate le strutture ubicate nelle zone interne sprovviste di tutela sanitaria e distanti dai centri dove sono ubicati presidi ospedalieri.

 

È quanto ha precisato, rassicurando cittadini ed amministratori, il Direttore Generale dell’ASP di Cosenza Dott. Raffaele MAURO intervenendo nel corso del Consiglio Comunale (lunedì 21) convocato ad hoc sull’argomento dal Sindaco Agostino CHIARELLO e aperto al contributo dei Sindaci del territorio del basso jonio cosentino e della Sila Greca.

 

All’incontro hanno partecipato e sono intervenuti anche i Sindaci di Caloveto, Cropalati e Bocchigliero, Umberto MAZZA, Luigi LETTIERI e Giuseppe SANTORO, il vicesindaco di Mandatoriccio Filippo MAZZA ed il presidente dell’ANCI CALABRIA Marco AMBROGIO.

 

MAURO, nello specifico, ha chiarito quale sia la politica di riorganizzazione della rete territoriale della Sanità, finalizzata a favorire le aree maggiormente penalizzate attraverso il riequilibrio dell’offerta in relazione alle strutture presenti, soprattutto quelle medicalizzate. Il Direttore ha precisato che non solo non esiste al momento alcuna richiesta di trasferimento della RSA, ma che il trasferimento di accrediti non è possibile in distretti sanitari diversi, pur facenti parte della stessa ASP.

 

All’assise civica ha partecipato anche l’amministratore della Società Paolo RUGGIANO che ha con fermato l’intenzione della stessa di voler continuare ad operare nel territorio comunale e di aver richiesto, anzi, alla Regione Calabria un aumento dei posti letto. RUGGIANO ha evidenziato comunque la necessità di adeguare la struttura alle nuove norme e di aumentare a 40, il numero di posti letto, che al momento solo 29. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying – 345.9401195)

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta