RISTRUTTURAZIONE ACQUEDOTTO RURALE

RISTRUTTURAZIONE ACQUEDOTTO RURALE – PANNELLI SOLARI SU TETTI SCUOLE MEDIE E MATERNE – MAZZA: VOGLIAMO UNA MANDATORICCIO SOSTENIBILE MANDATORICCIO (Cs), Martedì 25 Ottobre 2011 – Ristrutturazione dell’acquedotto rurale Pietramone-Piano di Cessia e ripristino della strada interpoderale Pietramone-Colita. Realizzazione di due impianti per la produzione di energia elettrica da fonte solare fotovoltaica per le scuole medie e materne. Procede, senza risparmio di sforzi, l’impegno della Giunta DONNICI. Obiettivo: offrire servizi e migliorare la qualità della vita in città. A dare notizia di questi ultimi interventi è l’assessore all’urbanistica Filippo MAZZA. 150 mila euro è la somma dei fondi regionali PIAR stanziata per il Comune. Gli interventi sono finalizzati al miglioramento della competitività del settore agricolo forestale, dell’ambiente e dello spazio rurale e alla qualità della vita nelle zone rurali. L’Esecutivo punta sul risparmio e guarda con attenzione crescente e concreta alla green economy ed alle opportunità di costruire, progressivamente, anche d’intesa con il privato, una Mandatoriccio sempre più sostenibile. Persegue certamente questa mission il progetto di installare pannelli solari sulle coperture dei tetti delle scuole medie e materne. È importante intervenire con il potenziamento e il ripristino della condotta e della rete stradale di accesso – dichiara l’assessore MAZZA – sia per evitare sprechi delle rete idrica, ma anche per la numerosa presenza di aziende e imprese che operano nella parte di quel territorio. Puntiamo a infrastrutturare al meglio – continua – e ad offrire risposte alle esigenze delle imprese e della cittadinanza. Vogliamo creare occasioni di sviluppo – conclude l’assessore all’urbanistica – e puntare nella direzione del risparmio energetico, cercando di limitare gli sprechi e fruendo delle tante tecnologie offerte dal settore green, in grado di trasformare e conservare l’energia perfezionando così l’efficienza.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta