RIFIUTI,LONGOBUCCO NON CONOSCE EMERGENZA

Rifiuti in strada. Episodi sporadici. Niente, rispetto all’emergenza, seria e sempre più preoccupante dal punto vista igienico-sanitario che da oltre 6 mesi continua ad interessare le comunità del basso Jonio cosentino. Fare di un sacchetto di immondizia per strada, una tragedia, significa sminuire non tanto l’impegno dell’amministrazione comunale – alla quale, lo sappiamo, l’opposizione non riesce in alcun modo a riconoscere meriti – ma quello dei cittadini di Longobucco, ormai perfezionisti, anche nelle situazioni critiche, della raccolta differenziata. Longobucco è un paese pulito e decoroso. Questa è la realtà. Così il Sindaco Luigi STASI, rispetto alle critiche mosse, nei giorni scorsi, sulla stampa, dai rappresentanti della minoranza consiliare. Dal compattatore alla pressa. Il comune – dichiara – si è dotato di ogni mezzo utile per evitare che il centro urbano, così come le contrade, vivessero anche il minimo disagio rispetto ad un’emergenza che di fatto, a Longobucco, non c’è. Raccolta differenziata spinta. In questi pochi giorni di disfunzione, i cittadini, ai quali non può che andare il nostro plauso – aggiunge STASI- hanno dimostrato alto senso civico, conferendo al minimo o mantenendo in casa, per quanto possibile, i rifiuti prodotti. Campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata. A Longobucco – conclude il Sindaco – si fa già tanto. I cittadini, le famiglie, i commercianti, sono entrati nell’ottica: un paese riesce ad essere pulito e decoroso se si collabora, tutti. È per fare sempre meglio, che nei prossimi giorni saranno impiegate cinque unità che distribuiranno, presso le utenze i bidoncini, utili a contenere l’umido che continuerà ad essere raccolto come da prassi.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta