RIFIUTI, AL BANDO POSIZIONI DEMAGOGICHE E IRRESPONSABILI

Si riporta qui di seguito il testo del documento di solidarietà trasmesso in data odierna, mercoledì 23, dal Presidente di Confindustria Cosenza Renato PASTORE all’Amministratore della Società BIECO Eugenio PULIGNANO, destinatario nei giorni scorsi di minacce telefoniche. ALLEGATA LETTERA INTEGRALE Desidero esprimere a te, ai soci, ai dipendenti dell’azienda e di tutto il gruppo imprenditoriale la nostra solidarietà ed il nostro senso di vicinanza rispetto all’atto intimidatorio subito. Ancora più grave se questo dovesse essere, per come emerge dalla vostra denuncia pubblica, il risultato di un clima di sospetto e di vero e proprio terrorismo psicologico, costruito sulla sistematica diffusione di notizie destituite di ogni fondamento. La gestione efficace delle problematiche connesse al trattamento, alla valorizzazione ed allo smaltimento dei rifiuti richiede il coinvolgimento di competenze qualificate, visione prospettica, capacità di assunzione di responsabilità, messa al bando di posizioni demagogiche ed irresponsabili. È quanto è autorevolmente emerso nel corso del recente incontro sull’emergenza rifiuti in Calabria, promosso dal Governatore Scopelliti e presieduto dal Ministro Clini presso la sede del Ministero dell’Ambiente, con la presenza di una nostra delegazione guidata dal Presidente Speziali. L’incontro ha registrato la disponibilità del Ministro a sostenere un “Progetto Calabria” finalizzato a far uscire dall’emergenza tutto il nostro territorio, condividendo la tesi che per far ciò sarà fondamentale, la partecipazione condivisa e responsabile dei privati in un percorso che riporti equilibrio e certezze nello smaltimento dei rifiuti in Calabria. Un riconoscimento particolarmente significativo per il sistema delle imprese private specializzate e qualificate che hanno saputo dare brillanti prove di se in questi anni riuscendo a sopperire con capacità e spirito di iniziativa ad una sottovalutazione complessiva delle questioni. In questo contesto occorre continuare con convinzione nell’opera intrapresa forti delle proprie qualità, dei tanti meriti acquisiti sul campo, delle importanti ricadute sociali generate, del consenso e dell’apprezzamento diffuso saputo conquistare nel tempo. Ti siamo e Vi siamo vicini. Un caro saluto Renato PASTORE

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta