Richiesto stato di Calamità per gli agricoltori cariatesi del mare.

In qualità di Presidente del circolo Legambiente Nicà di scala Coeli, ho inviato una pec al Presidente della Regione Calabria on. Mario Oliverio e al Ministero dell’Ambiente per attivarsi affinchè venga riconosciuto agli agricoltori del mare cariatesi lo stato di calamità naturale.

 I pescatori cariatesi sono allo stremo. Ogni giorno da due mesi a questa parte le acque in cui calano le reti sono invase dalla mucillagine, per questo le loro catture sono drasticamente ridotte con danni ingenti per l’economia del settore. La situazione per i pescatori cariatesi è allo sbando, tant’è che invocano lo stato di calamità naturale.

In qualità di Presidente del Circolo Legambiente Nicà di Scala Coeli CHIEDO pertanto al Presidente della Regione Calabria On. Mario Oliverio di farsi portavoce dei problemi dei pescatori cariatesi e del basso Ionio per poter dare loro un aiuto economico.

In questo momento di grande crisi economica, servono atti di coraggio ed economia reale per aiutare gli agricoltori del mare e le loro famiglie che stanno vivendo disagi senza precedenti.

Allertiamo anche il ministero dell’ambiente per far fronte in tempi brevissimi a questo disastro.

Il Presidente

Nicola Abruzzese

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta