Pronta la risposta, della minoranza, al Sindaco: Finiscila con la caccia alle streghe.

CARA “IMPRENDITRICE – MANAGER – SINDACA” FINISCILA CON LA CACCIA ALLE STREGHE E PENSA AD AMMINISTRARE

La “IMPRENDITRICE – MANAGER – SINDACA” di Cariati continua a immaginare il Comune di Cariati come una delle proprie tante Aziende nelle quali dispone come meglio ritiene di tutto e di Tutti, dimenticando completamente che esiste la Democrazia che consente anche a chi eletto dal Popolo con un ruolo di oppositore di poter esprimere liberamente il proprio Pensiero e le proprie Posizioni. Siamo liberi di poter esercitare il Nostro ruolo di Consiglieri comunali nel miglior modo in cui riteniamo e nell’interesse esclusivo dei Cittadini che ci hanno eletti per rappresentarli, senza dover aver il timore ogni volta di commettere un delitto di “Lesa Maestà” nei confronti della ” IMPRENDITRICE – MANAGER – SINDACA ” di Cariati.

In fondo nella nostra interrogazione abbiamo garbatamente chiesto di attivare delle forme di agevolazioni e rateizzazioni nei confronti di chi non poteva pagare perché in condizioni di disagio economico. Ciò per tutelare Pensionati, Famiglie numerose e monoreddito che, purtroppo si trovano a vivere in questi tempi situazioni di disagio economico importanti. Piuttosto che rispondere nel merito della questione la “Imprenditrice – Manager – Sindaca” di Cariati continua a rimpastare barzellette su un passato che non ci ha visto protagonisti, ma che di certo non rinneghiamo, come storia politica di ognuno di Noi. La ” IMPRENDITRICE – MANAGER – SINDACA ” di Cariati preferisce stravolgere i fatti a suo uso, modo e consumo piuttosto che dire se la nostra proposta è legittima, condivisibile o nel caso non lo fosse i motivi per i quali ritiene che la stessa non possa essere accolta. Delle semplici domande sentiamo di rivolgere alla ” IMPRENDITRICE – MANAGER – SINDACA ” di Cariati:

1) “quando si approva un ruolo, quando si invia una bolletta per il pagamento di un tributo, questi atti sono di diretta competenza del Sindaco o sono atti gestionali demandati ai dirigenti degli uffici preposti?

2) E se quei ruoli non sono stati emessi con evidente danno per i cittadini, come mai il dirigente dell’Ufficio tributi è stato riconfermato ( nella farsa della riorganizzazione degli uffici) dalla “Imprenditrice – Manager – Sindaca” di Cariati alla gestione dei Tributi comunali?

3) Sulla vicenda Sogefil chi avrebbe dovuto ricostruire la banca dati il Sindaco o l’ufficio tributi? 1 COMUNICATO STAMPA N.03/2017 del 10.01.2017

4) Se solo le ultime 2 Amministrazioni hanno procurato tutti questi danni, come può la ” IMPRENDITRICE – MANAGER – SINDACA ” di Cariati continuare ad affidare a chi è stato fino a ieri parte integrante del partito Socialista (come Dirigente di spicco) ed ha fatto parte della Giunta Comunale, a guida Socialista, il ruolo di vicesindaco e la gestione del Nostro Comune ad un Socialista?

5) Quanti incarichi professionali (legali e tecnici) ed affidamenti senza procedura sono stati dati ad amici e parenti stretti di amministratori in questi primi sei mesi di governo del Comune di Cariati? Sappiamo già che queste risposte non arriveranno e che ancora una volta la “IMPRENDITRICE – MANAGER – SINDACA” di Cariati preferirà rimpastare invettive tirando fuori storielle che non ci appartengono e di cui i cittadini di Cariati poco vogliono sapere.

Ricordiamo che la campagna elettorale è finita da più di sei mesi ma forse di questo la “IMPRENDITRICE – MANAGER – SINDACA ” di Cariati non si è accorta. Ora è il momento di esercitare il ruolo di Governo che i Cariatesi vi hanno affidato e del quale, purtroppo per loro, non state facendo un buon uso, occupandovi solo della “caccia alle streghe” invece di programmare il da farsi!

Gruppo Consiliare PD – Cariati Caterina AGAZIO (Capogruppo) – Maria CRESCENTE – Giampasquale TRENTO

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta